Italia Markets closed

Apple vince il ricorso contro l'Ue, non deve pagare 13 miliardi di tasse all'Irlanda

Antonio Cardarelli
Apple vince il ricorso contro l'Ue, non deve pagare 13 miliardi di tasse all'Irlanda

Governo irlandese e Apple hanno vinto il ricorso contro la decisione della Commissione europea che imponeva il pagamento di 13 miliardi di tasse non versate

Apple non dovrà versare 13 miliardi di euro di tasse non pagate all’Irlanda. La decisione è stata presa oggi dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea in merito a un ricorso presentato dallo stesso governo irlandese insieme ad Apple.

AIUTI DI STATO

Nel 2016 la Commissione europea aveva bollato come “aiuti di stato illegali” la tassazione super agevolata che Apple pagava, in Irlanda, sui profitti generati nell’Unione europea, in Africa e in Medio Oriente. Tasse che, grazie ad accordi ad hoc con l’Irlanda, secondo le stime non superavano l’1% a fronte del 12,5% previsto dalla normale tassazione irlandese.

13 MILIARDI NON VERSATI

La Commissione aveva stabilito, per Apple, un versamento di 13 miliardi di euro come risarcimento per le tasse non pagate. Una decisione sconfessata dalla Corte di Giustizia Ue. Ora le parti in causa – Commissione Ue, Apple, governo irlandese – hanno due mesi di tempo per decidere se presentare ricorso. Una sentenza molto rilevante, quella emessa dalla Corte Ue, poiché affronta un dibattito molto caldo sul tema della tassazione dei colossi tech americani che fanno lauti profitti in Europa. E la scelta su Apple può rappresentare un precedente per decisioni future sui profitti, per esempio, di Google e Facebook.