Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.363,02
    -153,44 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,06 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,59 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.283,59
    -498,83 (-1,80%)
     
  • Petrolio

    73,81
    +0,19 (+0,26%)
     
  • BTC-EUR

    35.608,13
    +226,55 (+0,64%)
     
  • CMC Crypto 200

    955,03
    +5,13 (+0,54%)
     
  • Oro

    1.812,50
    -18,70 (-1,02%)
     
  • EUR/USD

    1,1872
    -0,0024 (-0,20%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    25.961,03
    -354,29 (-1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,30
    -27,47 (-0,67%)
     
  • EUR/GBP

    0,8534
    +0,0018 (+0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0739
    -0,0026 (-0,25%)
     
  • EUR/CAD

    1,4790
    +0,0001 (+0,00%)
     

Apple vuole aumentare la produzione di nuovi iPhone del 20%

·1 minuto per la lettura

Apple sta chiedendo ai fornitori di aumentare la produzione dei suoi iPhone di nuova generazione del 20%, secondo Bloomberg. Il forte aumento rispetto ai numeri del 2020 arriva nonostante l'anno scorso sia stato quello che il produttore di telefoni ha considerato come un "super ciclo", guidato da nuovi modelli 5G. Apple ha mantenuto un livello di produzione di circa 75 milioni di dispositivi dal lancio del prodotto alla fine dell'anno, ha riferito Bloomberg e ora, l'azienda starebbe cercando fino a 90 milioni dei suoi nuovi iPhone. Secondo il rapporto, il numero effettivo prodotto potrebbe essere qualche milione di unità al di sotto dell'obiettivo. Nel frattempo, gli analisti di Credit Suisse hanno detto in una nota mercoledì che il 5G continuerà a guidare gli aggiornamenti e prevede vendite di iPhone di 234 milioni di unità quest'anno, 237 milioni di unità nel 2022 e 249 milioni di unità nel 2023.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli