Italia markets open in 3 hours 15 minutes
  • Dow Jones

    34.639,79
    +617,75 (+1,82%)
     
  • Nasdaq

    15.381,32
    +127,27 (+0,83%)
     
  • Nikkei 225

    27.837,04
    +83,67 (+0,30%)
     
  • EUR/USD

    1,1302
    -0,0004 (-0,03%)
     
  • BTC-EUR

    50.168,97
    -237,49 (-0,47%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.439,97
    +1,09 (+0,08%)
     
  • HANG SENG

    23.612,43
    -176,50 (-0,74%)
     
  • S&P 500

    4.577,10
    +64,06 (+1,42%)
     

Arbitro per le Controversie Finanziarie, in 5 anni 8.582 ricorsi: accolti 2.981, risarcimenti per 111 mln euro

·2 minuto per la lettura

In cinque anni di attività, l'Arbitro per le controversie finanziarie ha ricevuto 8.582 ricorsi, ne ha ammessi 7.105, accogliendone al 15 novembre scorso 2.981 e respingendone 1.496. Ha assunto 7.016 decisioni e complessivamente ha riconosciuto risarcimenti per 111.066.146 euro. E' quanto emerso dalla relazione del presidente dell'Acf, Gianpaolo Barbuzzi, nel corso dell'evento sul quinquennio di operatività dell'arbitro introdotto dalla Consob.

Guardando alla distribuzione territoriale, è il nord a concentrare il maggior numero di ricorsi (42,9% con 3.684), seguito dal sud (36,6% a 3.141). Molto distaccato il centro (20% con 1.710), mentre dall'estero ne sono arrivati appena 47, lo 0,5% del totale. Sono gli uomini a ricorrere maggiormente all'Acf: 5.546 (64,6%). Le donne sono circa la metà, 2.770 che rappresentano il 32,3%. Quanto agli enti, questi rappresentano il restante 3,1% a quota 266. Infine, l'età dei ricorrenti è per il 24% compresa tra i 55 e i 64 anni e sempre al 24% è anche la fascia 65-74 anni. Seguono gli over 74 con il 22,2%, poi 45-54 anni al 18,6% e infine 20-44 all'11,2%.

Nei cinque anni di attività, sui 7.105 ricorsi ammessi, il 53% del totale ha riguardato il contenzioso ordinario, mentre il 28% quello legato alle banche con titoli illiquidi. Il restante 19% ha invece riguardato le due banche venete e le altre risolte.

L'iniziativa dell'Acf, ha commentato il presidente della Consob Paolo Savona, "fa parte di tutte le strutture indispensabili, anche se è l'ultima arrivata o quasi. E' parte di un sistema di fiducia che deve contraddistinguere il mantenimento corretto e giusto, e l'arbitro fa parte di entrambi ma in particolare del secondo, di tutti coloro i quali detengono strumenti finanziari, un aspetto importante per mantenere un buon rapporto tra i gruppi dirigenti della finanza e i risparmiatori".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli