Italia markets open in 8 hours 54 minutes

ArcelorMittal Taranto, Fim: salute lavoratori prima di produzione

Voz

Roma, 26 mar. (askanews) - "Esprimiamo forte perplessità e delusione su quanto ufficializzato attraverso provvedimento della Prefettura, al termine delle consultazioni del prefetto circa l'esercizio dello stabilimento ArcelorMittal di Taranto in questa fase emergenziale per il Coronavirus". Così il segretario generale aggiunto della Fim Cisl Taranto brindisi, Biagio Prisciano, dopo aver appreso durante l'incontro con i vertici di Arcelor Mittal che nello stabilimento siderurgico ex Ilva Taranto, sino al 3 aprile, causa Coronavirus, è sospesa l'attività produttiva ai fini commerciali, ma viene solo garantito il mantenimento e la salvaguardia impianti e sicurezza, impiegando 3500 operai diretti e 2000 dell'indotto nelle 24 ore.

La decisione del prefetto è giunta in seguito ai pareri raccolti da Custode Giudiziario, Commissari Straordinari, Responsabile Spesal Taranto, Comandante Vigili del Fuoco Taranto, Comandante Vigili del Fuoco Bari. "Da una prima lettura del decreto del prefetto di Taranto, Demetrio Martino - aggiunge Prisciano - non è chiaro il passaggio legato-alla sospensione dell'attività produttiva ai fini commerciali".(Segue)