Italia markets close in 6 hours 12 minutes
  • FTSE MIB

    21.116,38
    -90,87 (-0,43%)
     
  • Dow Jones

    29.260,81
    -329,60 (-1,11%)
     
  • Nasdaq

    10.802,92
    -65,00 (-0,60%)
     
  • Nikkei 225

    26.571,87
    +140,32 (+0,53%)
     
  • Petrolio

    77,49
    +0,78 (+1,02%)
     
  • BTC-EUR

    20.910,21
    +784,93 (+3,90%)
     
  • CMC Crypto 200

    459,50
    +26,40 (+6,10%)
     
  • Oro

    1.642,60
    +9,20 (+0,56%)
     
  • EUR/USD

    0,9626
    +0,0015 (+0,15%)
     
  • S&P 500

    3.655,04
    -38,19 (-1,03%)
     
  • HANG SENG

    17.860,31
    +5,17 (+0,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.356,23
    +13,67 (+0,41%)
     
  • EUR/GBP

    0,8923
    -0,0074 (-0,82%)
     
  • EUR/CHF

    0,9515
    -0,0031 (-0,33%)
     
  • EUR/CAD

    1,3186
    -0,0009 (-0,07%)
     

Arrestato a Milano Nour Amdouni: investì un dodicenne e poi la fuga. Successivamente si è costituito

ambulanza
ambulanza

La sua vità è finita nel baratro quando ha investito e ucciso Mahanad Moubarak, dodicenne ancora da compiere. E’ stato arrestato a Milano Nour Amdouni, un giovane di vent’anni che lo scorso 9 agosto ha preso in pieno con la sua auto il piccolo Mahanad, che passava in bici in via Bartolini, zona Gallaratese a Milano.

La procura contro Amdouni: “E’ pericoloso”

Per la procura Amdouni, al momento dell’incidente, guidava sotto effetto di droga e con la gamba sinistra ingessata, oltre a non aver mai preso la patente. Inoltre l’alta velocità, visto che il ventenne viaggiava a 90 km/h in una zona dal limite di 50 al momento dell’impatto che è costato la vita al dodicenne Mahanad. Sempre secondo la procura il soggetto è di“Elevata pericolosità sociale”.

Prima l’impatto, poi la fuga

Dopo l’incidente Nour Amdouni non ha prestato il minimo soccorso al piccolo investito, nonostante avesse mostrato un’allarmante freddezza e lucidità. Nelle ore immediatamente successive al dramma, il ventenne si era costituito, confessando di essere scappato perchè preso dal panico.

Senza umanità

La procura ha poi evidenziato come Amdouni dopo l’incidente non abbia prestato il minimo interesse nei confronti del piccolo investito: “Non si è curato minimamente solo per umana pietà del ragazzino”.

LEGGI ANCHE: Arrestato a Rimini il piromane fantasma del 24 febbraio