Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.571,73
    +46,58 (+0,18%)
     
  • Dow Jones

    35.677,02
    +73,94 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    15.090,20
    -125,50 (-0,82%)
     
  • Nikkei 225

    28.804,85
    +96,27 (+0,34%)
     
  • Petrolio

    83,98
    +1,48 (+1,79%)
     
  • BTC-EUR

    52.186,31
    -1.805,64 (-3,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.453,34
    -49,69 (-3,31%)
     
  • Oro

    1.793,10
    +11,20 (+0,63%)
     
  • EUR/USD

    1,1648
    +0,0018 (+0,15%)
     
  • S&P 500

    4.544,90
    -4,88 (-0,11%)
     
  • HANG SENG

    26.126,93
    +109,40 (+0,42%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.188,81
    +33,08 (+0,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8470
    +0,0044 (+0,52%)
     
  • EUR/CHF

    1,0668
    -0,0008 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,4394
    +0,0015 (+0,11%)
     

Arte urbana a Roma: domani evento conclusivo di 'Uno, nessuno, Centocelle!'

·4 minuto per la lettura

E' in programma domani, sabato 18 settembre, “E luce fu, atto finale”, l’evento conclusivo di “Uno, nessuno, Centocelle!”, il progetto vincitore del bando Mibact Cultura Futuro Urbano nato dalla collaborazione tra il Liceo Scientifico Statale Francesco D’Assisi e i due partner Fusolab 2.0 e Flyer, con il supporto di Open Heritage e Council of Europe e in collaborazione con Luis, a.Dna, Ultraviolet.to, CooperACTiva, Co-Roma, e LabGov.City.

L’appuntamento è alle 20 in Piazza dei Mirti dove verranno proiettati i tre videomapping in programma. Il primo, “Ad un bambino scultore”, è animato dai disegni dei bambini di Centocelle realizzati durante il workshop di videomapping che ha avuto luogo al Fusolab, nel mese di giugno, all’interno del progetto “Outdoor Education” finanziato dalla Regione Lazio. Si prosegue poi con il collettivo di artisti multimediali Otolab e il loro “Spora”, progetto audiovisivo di mapping in cui eventi celati dagli elementi architettonici dell’edificio si manifestano tramite la loro germinazione proponendo una metafora della fioritura culturale generata dall’incontro e dall’espansione di collettività. A concludere le performance sarà FLxER, collettivo di creativi audiovisual, che con “No Borders” sognano un mondo senza confini, in un momento storico fatto di divisioni, proiettando sugli edifici della piazza geometrie che si ribellano ai “bordi” imposti dall’architettura.

Alle 21, inoltre, verrà inaugurata l’installazione luminosa sulla facciata del Liceo Scientifico Statale Francesco D’Assisi in Viale della Primavera 207. “Urban Oracle”, opera dello studio di interaction design Ultraviolet.to, svela le parole suggerite dagli stessi abitanti di Centocelle per descrivere il quartiere. Gli aggettivi sono stati raccolti negli ultimi mesi attraverso il gioco Centoparole, un ibrido tra cruciverba e Scarabeo a cui le persone hanno partecipato sia in versione digitale sul sito di “Uno, nessuno, Centocelle!” che su quelle cartacee disseminate per il rione.

Sarà un database condiviso a far vivere di luce l’installazione, i cui diversi colori saranno decisi direttamente dalle attività che animano il territorio: associazioni locali, enoteche, spazi aggregativi, ciclofficine, librerie, osterie, botteghe artigiane, frutterie, gelaterie e banchi del mercato rionale. A queste realtà è stata distribuita la smart lamp di UNC, una lampada interattiva connessa con l’installazione luminosa il cui colore si potrà modificare a seconda del “mood” del momento grazie a uno speciale telecomando. “Urban Oracle”, opera site specific permanente che resterà patrimonio di Centocelle, si colorerà in tempo reale con i diversi cromatismi rappresentativi delle attività del territorio.

Altri due capitoli fondamentali di questo lungo progetto sono stati i murales degli artisti Etnik (Alessandro Battisti) e Croma (Claudia Romagnoli). Il primo, “Botanica Resistente”, realizzato dallo urban artist italo-svedese (affiancato da Mirko Pierri, curatore di arte urbana per l’associazione a.DNA), ha trasformato in opera d’arte a cielo aperto la facciata della sede succursale del Liceo Scientifico Statale Francesco D’Assisi di via Castore Durante, all’angolo con Viale Palmiro Togliatti. Sul muro i blocchi di cemento, l'asfalto e le opere artificiali soccombono a piante e fiori, dando vita a una lenta ma graduale riconquista degli spazi sottratti alla natura. Una dedica per gli abitanti di Centocelle dopo gli incendi alla Pecora Elettrica, al Baraka Bistrot e altre attività commerciali nel 2019, alle realtà locali che hanno resistito alla dura prova della pandemia e un omaggio a chi si attiva nei propri territori a difesa dello spazio comune per la diffusione di cultura, inclusione e interazione sociale.

La mappa illustrata del quartiere è stata affidata alla street artist Croma che ha saputo reinterpretare il territorio di Centocelle attraverso le sue persone e le sue attività: la ciclofficina, il trenino giallo, il disegno di una pecora proprio dove c’era la libreria data alle fiamme, e ancora lo storico tram 19, la storia partigiana, il mercato, gli spazi aggregativi, l’acquedotto romano e la metro C. Una mappa senza strade ma fatta di storie e luoghi simbolo tratteggiata su un intero muro proprio all’ingresso del quartiere, all’incrocio tra via Prenestina e via Tor de’ Schiavi.

Le mappe illustrate dei quartieri dell’artista Croma sono inoltre entrate a far parte del progetto europeo Open Heritage che, nel contesto della Living Memory Exhibition, ha abbracciato l’idea del Fusolab supportando la realizzazione di altri due muro-mappa, una nel quartiere Alessandrino (sede del Fusolab 2.0) e l’altra a Torre Spaccata. Il trittico verrà presentato dall’artista, in occasione della firma finale sul muro dipinto al mercato rionale, il prossimo 25 settembre alle 19,30 nell’arena centrale del Parco dei Romanisti, a Torre Spaccata.

Da uno “spin-off” di “Uno, nessuno, Centocelle!” proseguono le attività nei quartieri di Roma Est. Il 25 settembre, nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio 2021, avrà luogo “PartecipArte - Living Memory Exhibition di Open Heritage a Torre Spaccata”. Un appuntamento con gli abitanti del territorio che inizia dalle 17,30 con il live painting per bambini, proseguendo alle 18,30 con l’incontro “Mercati rionali come spazi di innovazione e comunità” e alle 19,30 con l’inaugurazione del murale di Croma sulla parete del mercato rionale di Torre Spaccata. Dalle 20 alle 23 food and beverage, una mostra allestita all’interno del mercato, musica live e dj set.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli