Italia markets open in 1 hour 38 minutes
  • Dow Jones

    33.874,24
    -71,34 (-0,21%)
     
  • Nasdaq

    14.271,73
    +18,46 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,54
    -14,35 (-0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,1927
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    27.443,34
    -1.058,29 (-3,71%)
     
  • CMC Crypto 200

    789,87
    -20,32 (-2,51%)
     
  • HANG SENG

    28.869,29
    +52,22 (+0,18%)
     
  • S&P 500

    4.241,84
    -4,60 (-0,11%)
     

Aspetta un secondo, in che senso Serena Williams non ci sarà alle Olimpiadi di Tokyo?

·3 minuto per la lettura

Serena Williams potrebbe non partecipare alle Olimpiadi di Tokyo. È questa la ferale notizia che da qualche giorno rimbalza sui social dopo le dichiarazioni alla stampa della campionessa, a Roma per tutta questa settimana in occasione degli Open d'Italia. La tennista numero 8 al mondo ha ammesso di non avere ancora pensato seriamente alla sua partecipazione ai Giochi olimpici 2021, che sta ancora valutando anche in considerazione delle misure restrittive imposte dal comitato organizzativo a causa della pandemia. “Non ci ho pensato molto, perché i Giochi dovevano essere l’anno scorso e ora sono quest’anno, e poi c’è questa pandemia e c’è così tanto a cui pensare. Poi ci sono i Grandi Slam. Quindi ho davvero pensato un giorno alla volta, e ho decisamente bisogno di capire le mie prossime mosse" – ha ammesso la campionessa statunitense, che potrebbe dover essere obbligata a scegliere tra la famiglia e la carriera.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Sembra paradossale che anche per una giocatrice di fama internazionale come la Williams avere una figlia possa essere un "ostacolo" alle proprie aspirazioni professionali, eppure il regolamento imposto ai giocatori va proprio in questa direzione. Come riporta il Washington Post, a marzo il comitato organizzatore di Tokyo, nel tentativo di ridurre la diffusione del coronavirus, ha annunciato che ai fan provenienti dall'estero non sarà permesso di partecipare ai Giochi di quest'anno. Partite senza pubblico dunque, ma anche senza familiari, che il Paese ospitante considera alla stregua dei fan. Brutta storia per la Williams che potrebbe essere costretta a lasciare a casa la piccola Olympia di soli tre anni. A questa ipotesi la Queen del tennis non ha ancora pensato, ma ai giornalisti che le hanno chiesto cosa farebbe se fosse obbligata a lasciare la figlia negli States ha risposto: "Non ci ho pensato molto. Questa è davvero una buona domanda. Non ho mai passato 24 ore senza di lei e credo che questa sia già una risposta".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La giocatrice non ha affatto intenzione di rinunciare per tre settimane alla compagnia dell'amata figlia che insieme al marito Alexis Ohanian la segue in tutti i suoi tour sportivi per il mondo, compreso gli Internazionali d'Italia di questi giorni. "Siamo migliori amiche" – ha spiegato alla stampa la Williams, che ama farsi fotografare con la piccola Olympia a bordo piscina o nelle innumerevoli campagne pubblicitarie come quella per Stuart Weitzman dove compare come testimonial. Già medaglia d'oro alle Olimpiadi di Sydney nel 2000 in doppio con la sorella e in singolo nel 2012 a Londra, per la Williams quelli di Tokyo sarebbero i primi Giochi Olimpici da neo-mamma e non c'è dubbio che la giocatrice non vorrebbe farsi sfuggire l'occasione di avere sugli spalti la figlia Olympia, che nonostante abbia solo 3 anni avrebbe espressamente chiesto di prendere lezioni di tennis. A impartire le lezioni alla piccola non sono però né mamma Serena né zia Venus, ma un maestro privato che come ha ammesso la stessa campionessa all'inizio non era a conoscenza che si trattasse della figlia della famosa fuoriclasse. La giocatrice non si ferma spesso a bordo campo per non distrarre la bambina alle prese con una racchetta grande quasi quanto lei. “Non voglio distrarla”, ha raccontato alla stampa. Ma quando la lezione finisce eccola di nuovo ad abbracciare la piccola tennista in erba per foto ad alto contenuto di like. Sarebbe davvero un peccato se le Olimpiadi chiedessero alla Williams di separarsi dalla sua partner in crime.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli