Aspettando il dow - 18/12/2012

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BELI.PA29,700,60
AIG51,430,43
C48,040,0200
^DJI16.502,94-11,43
AAPL529,12-2,58

Sono positivi i futures Usa il giorno dopo la presentazione di una nuova proposta anti-fiscal cliff da parte del presidente Barack Obama. A circa due ore dall'apertura dei mercati, il contratto sul Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) segna un +0,23%, quello sul Nasdaq un +0,53% e quello sullo S&P500 un +0,36%. Obama tenta di riavvicinare le proprie posizioni a quelle dei repubblicani per trovare rapidamente un accordo che valga ad evitare il precipizio fiscale che scatterà alla fine dell'anno. Secondo quanto riportato dalle agenzie internazionali, il governo del neo-rieletto presidente avrebbe accantonato l'idea di alzare le tasse a chi guadagna più di 250 mila dollari, alzando la soglia dei ricchissimi da tassare a coloro che percepiscono oltre 400 mila dollari annui. Inoltre, pressione fiscale da 1200 miliardi di dollari e tagli alle spese per altri 1200, tra cui 400 di risparmi sulla sanità e 100 sulla difesa. "E' un passo nella giusta direzione", è stato il commento dello speaker repubblicano della Camera Boehner, che ha mostrato segnali di apertura alla proposta del Presidente democratico. "Le (Parigi: FR0000072399 - notizie) speranze che Repubblicani e Democratici riescano a trovare un compromesso che eviti il precipizio fiscale il prossimo anno", commentano Michael Hewson e Ben Taylor di CMC Markets, "stanno sostenendo le quotazioni dei mercati per quanto, a prescindere dai contenuti dell'accordo, qualsiasi compromesso verrà accolto positivamente poichè contribuirà a schiarire il quadro di eventi futuri. Non dimentichiamo tuttavia che, qualora i prezzi dei titoli salissero oltre i potenziali guadagni societari futuri, potremmo assistere ad una rapida correzione in grado di mettere il silenziatore al rally di Natale". Positivo anche l’andamento delle Borse europee, con lo spread Btp/Bund tedesco decennale calato sotto i 320 punti base. Sul fronte macroeconomico, dagli Stati Uniti alle 16 italiane di oggi verrà reso noto l'indice NAHB di dicembre sulla fiducia dei consumatori, atteso stabile rispetto al mese scorso a 46 punti Dal punto di vista societario, attenzione a American International Group (NYSE: AIG - notizie) (Aig), la compagnia assicurativa Usa, che ha deciso di uscire definitivamente dalle sue attività in Asia cedendo ad alcuni investitori istituzionali la quota residua del 13,7% detenuta in Aia Group. Dall'operazione, che dovrebbe concludersi il 20 dicembre, Aig si aspetta un ricavo lordo di 6,45 miliardi di dollari, sulla base di un prezzo pari a 3,91 dollari per azione. Eli Lilly, il gruppo farmaceutico Usa, ha dato il via libera a un nuovo piano di riacquisto delle proprie azioni da 1,5 miliardi di dollari, dopo quello avviato nel 2000. Il piano di buyback verrà completato nel corso del 2013. La decisione è stata presa ieri dal consiglio di amministrazione, che ha approvato anche la distribuzione di un dividendo intermedio di 0,49 dollari. Infine attenzione al titolo Apple (NasdaqGS: AAPL - notizie) dopo il rimbalzo di ieri seguito alle pesanti perdite legate al downgrade da parte di Citigroup (NYSE: C - notizie) , che ha mandato le quotazioni della casa di Cupertino sotto i 500 dollari.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.770,78 0,75% 16:23 CEST
Eurostoxx 50 3.179,45 0,63% 16:06 CEST
Ftse 100 6.664,55 0,26% 16:07 CEST
Dax 9.545,84 0,57% 16:07 CEST
Dow Jones 16.503,38 0,07% 16:24 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati