Aspettando il dow - 2/1/2013

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BELI.PA29,980,88
BEN.SG0,6630,000
^DJI16.501,65-12,72
HSBA.L612,20-2,70

Futures Usa nel segno del toro per la prima seduta dell'anno. A circa tre ore dall'apertura di Wall Street il contratto sul Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) segna un +1,39%, quello sullo S&P500 un +1,49% mentre balza del +4,54% il future sul Nasdaq 100. Ad alimentare il clima di ottimismo è il raggiunto accordo anti fiscal cliff, oltre all'attesa dei dati sull'ISM manifatturiero e sull'edilizia. Ad alimentare l'ottimismo è il passaggio alla Camera delle norme per evitare il fiscal cliff, baratro fiscale che sarebbe scattato automaticamente quest'anno con un mix di tagli alla spesa e aumenti delle tasse per 600 mld di dollari. Il voto alla Camera statunitense hanno visto 257 sì e 167 no. Diventa quindi legge l'aumento delle tasse per i cittadini più abbienti (nuclei famigliari con redditi oltre i 450 mila dollari e singoli con redditi oltre 400 mila dollari). I tagli automatici alla spesa pubblica sono stati posticipati di 2 mesi. Nella conferenza seguita al voto, il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha rimarcato che si tratta di un "passo importante per rafforzare l'economia, ma è solo un primo passo nella lotta al deficit con democratici e repubblicani possono lavorare insieme". Fa bene alle previsioni borsistiche odierne anche il dato sul Pmi cinese di dicembre, che ha raggiunto a novembre i 50,6 punti, mentre quello elaborato da HSBC (Londra: HSBA.L - notizie) per il mese di dicembre ha visto i 51,5 punti in aumento dai 50,5 del mese precedente. Non così bene il PMI dell'area euro, che ha visto a novembre un calo al 46,1%, per il 17° mese di fila sotto la soglia dei 50 punti che marca la zona di recessione, il che indica un possibile prolungamento del periodo di arranca mento dell’economia prima che si possa finalmente tornare a parlare di ripresa. Le (Parigi: FR0000072399 - notizie) attese erano per un dato invariato rispetto alla stima precedente, al 46,3%, mentre la rilevazione di novembre aveva raggiunto i 46,2 punti. Bene (Stoccarda: A0LCPZ - notizie) gli spread, con il differenziale tra Btp e Bund tedeschi poco sotto i 290 punti base. L'ultima seduta dell'anno sui mercati Usa è stata la migliore dal lontano 1974 per la Borsa di New York. Ieri sera l'indice S&P 500 ha chiuso in rialzo dell'1,69% a 1.426,19 punti, +2% per il Nasdaq Composite e +1,28% per il Dow Jones. Il 2012 si è chiuso con un saldo ampiamente positivo, +13% per lo s&P 500, il migliore dal 2009.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.675,75 -1,18% 23 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.175,97 0,74% 23 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.674,74 0,11% 23 apr 17:35 CEST
Dax 9.544,19 0,58% 23 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.501,65 0,08% 23 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.413,98 0,91% 08:03 CEST

Ultime notizie dai mercati