Aspettando il dow - 30/11/2012

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
^NDX3.534,53+1,45
BGI1,240,02
INTC27,040,11
^DJI16.408,54-16,31
GS157,440,22

Sono positivi i furtures Usa odierni nonostante le parole negative con cui il portavoce repubblicano alla camera bassa del Congresso ha accolto la proposta del governo Obama per evitare il fiscal cliff. A circa un'ora e mezza dall'apertura dei mercati il future sul Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) segna un +0,18%, quello sul Nasdaq (Nasdaq: ^NDX - notizie) un +0,27% e quello sullo S&P500 un +0,13%. La seduta è stata positiva anche per i mercati europei, seppure con livelli di spread leggermente più alti rispetto a ieri. Oggi il differenziale Btp/Bund tedesco decennale si attesta intorno ai 317 punti base, in rialzo dai valori di ieri, vicini ai minimi da metà ottobre. Sul fronte macro Usa, alle 14.30 dagli Usa sono in arrivo i dati americani sul reddito e sulla spesa delle famiglie nel mese di ottobre, mentre alle 15.45 arriverà l'indice PMI di Chicago, atteso a novembre a 51 punti contro i 49,9 della rilevazione precedente. Sul fronte corporate, gli occhi sono puntati su Zynga, che cala di oltre il 9% nel pre-market a seguito del cambiamento nei termini degli accordi commerciali con Facebook. Rosso del 4,5% nel pre-mercato di Wall Street anche per l'israeliana Teva Pharmaceutical. Le Adr (American depositary receipt) della prima azienda al mondo di farmaci generici è penalizzato dalla diffusione delle stime relative l’esercizio 2013: secondo la società l’utile adjusted dovrebbe attestarsi a 4,85-5,15 dollari mentre il fatturato è stimato a 19,5-20,5 miliardi. Il consenso degli analisti a Wall Street è per un eps di 5,65 dollari e un fatturato di 20,8 mld. Tra le storie borsistiche di ieri, -2,79% la chiusura di Intel (NasdaqGS: INTC - notizie) , penalizzata dal taglio del prezzo obiettivo da parte degli analisti di Goldman Sachs (NYSE: GS - notizie) (-0,5%) da 20 a 16 dollari. Indicazioni negative sono arrivate anche da Citigroup (NYSEArca: BGI - notizie) (+0,4%) che ha limato le stime confermando il prezzo obiettivo a 21$ e la valutazione "neutral". Acquisti invece su Research In Motion (+3,96%) grazie alla promozione da "neutral" a "buy" annunciata dagli analisti di Goldman. Seduta da dimenticare per Tiffany (-6,17%) e per Barnes & Noble (Berlino: BAR.BE - notizie) (-11,15%) nel giorno della presentazione dei dati trimestrali.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito