Italia markets close in 7 hours 52 minutes
  • FTSE MIB

    22.135,85
    +47,49 (+0,22%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,02 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,55
    +0,28 (+0,54%)
     
  • BTC-EUR

    27.368,07
    -121,65 (-0,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    675,03
    -1,87 (-0,28%)
     
  • Oro

    1.850,80
    -5,40 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,2179
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.606,10
    +3,69 (+0,10%)
     
  • EUR/GBP

    0,8882
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0781
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,5460
    -0,0039 (-0,25%)
     

Aspi, De Micheli: "Da gennaio in vigore riduzione tariffe"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Tra i punti più delicati dell'accordo su Autostrade, la riduzione delle tariffe: "Aspi attuerà il nuovo modello indicato dall'Autorità e questo accadrà per tutti i concessionari. Contiamo di farlo entrare in vigore al massimo da gennaio: Aspi lo aveva addirittura impugnato". Lo ha annunciato in una intervista su 'Il Messaggero' la ministra per i Trasporti e le Infrastrutture Paola De Micheli che sulla chiamata dei Benetton per Alitalia ha spiegato: "il Ministero delle Infrastrutture sulla rete gestita da Autostrade ha rilevato delle gravi inadempienze e quindi una sostanziale inaffidabilità del lavoro svolto negli ultimi anni dal concessionario. Al contrario sugli aeroporti di Roma la verifica del ministero è stata positiva. Tanto è verso che per tre anni consecutivi lo scalo romano ha vinto il premio come miglior aeroporto del mondo".

"Il ruolo dello Stato in economia dipende dal momento che sta vivendo l'economia stessa. C'è una statalizzazione con prospettive di mercato per Alitalia e una public company per Aspi. Sono entrambi progetti industriali che hanno come approdo il mercato. Con questa crisi e di fronte all'esigenza di dare alla continuità all'attività di due attori infrastrutturali cosi importanti , lo Stato non poteva che giocare un ruolo attivo. Il che - conclude - non vuol dire che deve sostituirsi al mercato. Infatti la soluzione trovata per Aspi ha come obiettivo la quotazione che è una attività chiaramente di mercato".