Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.980,32
    -171,69 (-0,50%)
     
  • Nasdaq

    12.938,12
    -164,43 (-1,25%)
     
  • Nikkei 225

    29.222,77
    +353,86 (+1,23%)
     
  • EUR/USD

    1,0179
    +0,0008 (+0,08%)
     
  • BTC-EUR

    22.973,85
    -724,44 (-3,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    557,07
    -15,75 (-2,75%)
     
  • HANG SENG

    19.922,45
    +91,93 (+0,46%)
     
  • S&P 500

    4.274,04
    -31,16 (-0,72%)
     

Assalto notturno alla banca: distrutte auto in sosta

carabinieri
carabinieri

Ignoti ladri sono stati fautori di un assalto notturno alla Banca Popolare di Verona sita a Pedemonte, in provincia di Verona. L’Arena informa che i malfattori hanno utilizzato una ruspa come ariete e hanno sfondato le vetrate dell’edificio nel corso delle loro azioni. Il risultato dell’azione criminale è il seguente; sportello bancomat devastato, così come diverse auto parcheggiate accanto alla banca sono andate distrutte. L’episodio è accaduto nella notte tra il 5 e il 6 agosto. La filiale dell’istituto di credito si trova sulla strada provinciale 4 della Valpolicella. Il disastro è stato notato da diversi automobilisti di passaggio.

Assalto notturno alla banca: dopo il colpo i ladri si sono dati alla fuga

I ladri hanno utilizzato come ariete una ruspa per assaltare la banca. Hanno distrutto le vetrate della filiale e sono arrivati fino allo sportello bancomat. Sono state inoltre distrutte diverse auto che sostavano nel parcheggio accanto all’edificio. Una volta attuato il colpo, I malviventi hanno lasciato la ruspa in quel luogo e sono andati via. Proseguono le indagini da parte dei carabinieri.

Rapina a Oristano

Appena lo scorso 5 agosto era avvenuta un’altra rapina dall’altra parte d’Italia ai danni stavolta della filiale del Credito Cooperativo di Arborea nella frazione di Donigala Fenughedu (Oristano). Come informa Olbia.it, tre persone entrate nell’edificio hanno minacciato i dipendenti chiedendo loro soldi. Uno dei rapinatori risultava essere armato. Una volta messo a segno il colpo, sono fuggiti. Fuori c’era un quarto complice ad attenderli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli