Italia markets close in 1 hour 2 minutes
  • FTSE MIB

    24.126,30
    +37,65 (+0,16%)
     
  • Dow Jones

    34.005,76
    +184,46 (+0,55%)
     
  • Nasdaq

    13.833,92
    +47,65 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    28.508,55
    -591,83 (-2,03%)
     
  • Petrolio

    61,82
    -0,85 (-1,36%)
     
  • BTC-EUR

    46.214,70
    -692,37 (-1,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.273,03
    +10,07 (+0,80%)
     
  • Oro

    1.793,40
    +15,00 (+0,84%)
     
  • EUR/USD

    1,2022
    -0,0019 (-0,16%)
     
  • S&P 500

    4.152,23
    +17,29 (+0,42%)
     
  • HANG SENG

    28.621,92
    -513,81 (-1,76%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.979,32
    +38,86 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8630
    -0,0003 (-0,04%)
     
  • EUR/CHF

    1,1034
    +0,0017 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,5025
    -0,0145 (-0,95%)
     

Assegno unico familiare: come funziona? Draghi: "250 euro da luglio"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

L'assegno unico familiare "arriva il primo luglio, 250 euro al mese con una maggiorazione per i disabili". Il premier Mario Draghi conferma data e importo dell'assegno unico familiare, la misura di sostegno che arriverà il primo luglio. Nei giorni scorsi era sta la ministra Elena Bonetti a delineare le caratteristiche del provvedimento. " Per le famiglie con figli – aveva spiegato il ministro delle Pari Opportunità e della Famiglia- la prospettiva è sapere che da luglio partirà l’assegno unico universale, sul quale ritengo io da oggi possiamo investire anche di più di quello che avevamo preventivato", ha aggiunto.

L'assegno spetta a tutte le famiglie che hanno un figlio fino a 21 anni a carico. Avrà un valore massimo di 250 euro: nella cifra confluiscono una parte fissa e una variabile, legata al reddito complessivo della famiglia.

Il beneficio verrà attribuito a lavoratori dipendenti, autonomi o incapienti. Possono fare richiesta tutte le mamme dal settimo mese di gravidanza.

Dai 18 anni di età, inoltre, una somma ridotta rispetto all'assegno potrebbe essere accreditata direttamente al figlio se:

- è iscritto all’università;

- è un tirocinante;

- è iscritto a un corso professionale;

- svolge il servizio civile;

- svolge un lavoro a basso reddito.