Italia markets open in 8 hours 59 minutes
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,73 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,98 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,47 (+2,32%)
     
  • EUR/USD

    1,2148
    +0,0063 (+0,52%)
     
  • BTC-EUR

    37.257,77
    -2.935,56 (-7,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,33
    +39,77 (+2,93%)
     
  • HANG SENG

    28.027,57
    +308,87 (+1,11%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     

Assemblea Unicredit: passa di misura la politica remunerazione 2021

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

L'Assemblea di Unicredit ha approvato, con il 54,1% del capitale sociale presente e avente diritto al voto (voti contrari 42,66%), la Relazione sulla Politica 2021 di Gruppo in materia di remunerazione che definisce i principi e gli standard che UniCredit applica nel definire, implementare e monitorare le prassi, i piani e i programmi retributivi del Gruppo. La votazione era molto attesa in quanto la nuova politica di remunerazione prevede un maxi stipendio da 7,5 milioni di euro nel 2021, indipendentemente dalle performance, per il nuovo ceo Andrea Orcel. Contro tale remunerazione si erano espressi i proxy advisors Glass Lewis e ISS, invitando i soci a votare no a un compenso tanto alto, che farà di Orcel il banchiere più pagato in Italia e tra i più pagati in Europa.