Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    32.992,92
    +355,73 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    12.057,21
    +316,56 (+2,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    114,76
    +0,67 (+0,59%)
     
  • BTC-EUR

    26.414,30
    -1.346,35 (-4,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    614,40
    -15,10 (-2,40%)
     
  • Oro

    1.857,30
    +3,40 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0727
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    4.131,91
    +74,07 (+1,83%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8498
    -0,0013 (-0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0272
    -0,0015 (-0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,3649
    -0,0053 (-0,38%)
     

Assolombarda taglia stime pil lombardo: nel 2022 solo +2,6%

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 7 mag. (askanews) - Assolombarda taglia le stime di crescita del pil della Lombardia: dal +4% atteso a inizio anno le previsioni scendono al al 2,6% dell'ultimo scenario. Nonostante la revisione al ribasso di 1,4 punti percentuali, la Lombardia dovrebbe comunque riuscire a colmare il divario con il pre Covid entro quest'anno, in anticipo rispetto all'Italia che posticipa al 2023. Sono queste alcune delle evidenze riportate nel Booklet economia a cura del Centro Studi di Assolombarda, pubblicato sul magazine Genio&Impresa.

"Il quadro economico lombardo - ha affermato Alessandro Spada, presidente di Assolombarda - è fortemente influenzato dal perdurare del conflitto, dal caro energia e dall'insufficienza di materiali e semilavorati che rendono difficile la programmazione dell'attività industriale e contrae i margini. Si tratta di una situazione senza precedenti che per l'anno in corso comporta una crescita del pil lombardo ben inferiore a quanto prospettavamo qualche mese fa".

L'invito è a "intervenire con una politica strutturale a medio-lungo termine che porti all'indipendenza energetica. Bisogna lavorare senza pregiudizi con regole chiare e in tempi rapidi. A preoccupare - ha chiosato il presidente Spada - sono anche i dati che arrivano dal mondo del lavoro dove nel 2021 aumenta soprattutto il tasso di disoccupazione tra i più giovani".

Sul fronte dell'occupazione, fa sapere l'associazione degli industriali, alla fine di quest'anno saranno ancora 76mila gli occupati lombardi in meno rispetto al 2019. La ripresa non sarà rapida come sta accadendo al pil: secondo le stime tornerà al pre Covid solo nel 2023. La disoccupazione che è passata dal 5,2% del 2020 al 5,9% nel 2021. Ad essere maggiormente colpiti sono i giovani, con il tasso di disoccupazione dei 15-24enni lombardi che è salito negli ultimi due anni: nel 2019 era al 18,3%, nel 2020 al 19,4%, nel 2021 al 21,2%, circa 15 punti percentuali in più rispetto al 5,7% di Bayern e Baden-Württemberg, ma ampiamente inferiore al 28,9% della Cataluña.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli