Italia markets closed

Astaldi in calo. Rumor su prossima mossa del gruppo in Turchia

Davide Pantaleo
 

Dopo aver chiuso la sessione di ieri fermandosi appena sotto la parità, con un frazionale calo dello 0,18%, anche quest'oggi Astaldi mostra un andamento debole.

Il titolo sin dalle prime battute ha imboccato la via delle vendite e ora viene scambiato a 0,5605 euro, con un ribasso dello 1,15% e oltre 10mila azioni trattate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a poco più di 300mila pezzi.

Astaldi finisce nuovamente sotto i riflettori sulla scia delle indicazioni relative al piano di dismissioni contenuto nella proposta di concordato in continuità.

Secondo quanto scrive Milano Finanza, la società starebbe accelerando su questo fronte e la Turchia sembra essere il luogo ideal per portare avanti questa strategia.

Chiusa infatti la pratica del Terzo Ponte sul Bosforo, ora sarà la volta della quota detenuta nel consorzio Otoyol SA, cui fa capo la costruzione dell'autostrada da 426 km Gebze-Orhangazi- Izmir che collega Instanbul a Izmir.

Si tratta di un progetto il cui valore d'investimento si aggira intorno a 7 miliardi di dollari, con un valore del contratto epc di oltre 5 miliardi di dollari.

Stando a quanto risulta a Milano Finanza, sarà l'intero consorzio a valutare la vendita della quota nel progetto, tanto che si starebbe già sondando l'interesse di eventuali compratori.

Non è essendo stato posto alcun limite alla quota da vendere, valore del deal dipenderà dalle offerte che arriveranno e per ora l'unica cosa certa è la voglia di Astaldi di uscire dal progetto.

Del resto nel piano concordato è previsto che al massimo durante il 2021 sia venduta la quota nella società concessionaria dell'autostrada Goi per un valore stimato di circa 355 milioni di euro.  

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online