Italia Markets open in 8 hrs 48 mins

Astm: crolla una parte del viadotto della Torino-Savona, titolo sotto pressione in Borsa

simone borghi

A causa del crollo parziale del viadotto “Madonna del Monte” avvenuto a seguito di una frana il tratto autostradale fra Savona ed Altare in direzione Torino è chiuso al traffico. Lo rende noto Autostrada dei Fiori, controllata del gruppo Astm, spiegando che si è trattato di un evento franoso di eccezionali dimensioni, originato dalle incessanti ed eccezionali piogge che hanno colpito l’area del Savonese negli ultimi giorni, staccatosi dalla sommità del versante della montagna sovrastante l’autostrada Torino-Savona e non di pertinenza della società concessionaria, ha investito ieri una pila del viadotto “Madonna del Monte” causando il crollo di circa 20 metri di impalcato in direzione Torino.

Attualmente, si legge ancora nella nota, i tecnici di Autostrada dei Fiori stanno verificando l’integrità del viadotto in direzione Savona che, ad una prima analisi, sembra non essere stato danneggiato dalla frana. L’autostrada, in via cautelativa, rimarrà chiusa nel tratto compreso tra Millesimo e Savona, in direzione Savona, e tra Savona e Altare, in direzione Torino, finché non verranno completati i necessari accertamenti.

“La Torino Savona è la tratta più piccola in gestione Astm (4% dell’Ebitda totale) e, stando alle informazioni disponibili ad oggi, riteniamo che il blocco del traffico tra i caselli coinvolti e i costi di ricostruzione dei 20 metri di viadotto (considerando anche i rimborsi assicurativi e le dinamiche tariffarie) non siano ingenti per Astm” affermano gli analisti di Equita che suggeriscono il Buy su Astm con target price a 34,5 euro. A Piazza Affari il titolo cede oltre il 4,7% a 26,70 euro.

“L'autostrada A6 è lunga 131 km e collega Torino ai maggiori porti della Liguria e nell'esercizio 2018 ha generato vendite per 71 milioni e 37 milioni di Ebitda, che rappresentano una modesta porzione del totale del fatturato e della redditività del gruppo (tra il 5% e il 6%)” spiegano gli esperti di Banca Imi. “Pertanto, escludendo l'impatto relativo al traffico perso a causa della chiusura del autostrada, non vediamo un grande impatto sulle nostre stime” dichiarano gli analisti della banca d’affari.

Inoltre, a seguito degli eccezionali eventi atmosferici che nella giornata di ieri hanno colpito l'intera area dell'Astigiano, sull'Autostrada A21 si è verificata, anche in conseguenza dell'innalzamento dei livelli idrici del Rio Triversa e, più in generale, dell'aumento delle quote di falda, l'erosione di una porzione del manto stradale, provocando una frattura dell'infrastruttura in corrispondenza della carreggiata in direzione Torino, nei pressi dello svincolo di Asti. Lo si legge in uno nota di Satap (controllata di Astm), secondo cui l’evento non ha determinato danni o lesioni agli utenti in transito. Dalle ore 10 di questa mattina è stato ripristinato l'esercizio autostradale originario.