Italia markets open in 6 hours 12 minutes
  • Dow Jones

    29.591,27
    +327,79 (+1,12%)
     
  • Nasdaq

    11.880,63
    +25,66 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    26.188,29
    +660,92 (+2,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1846
    0,0000 (-0,00%)
     
  • BTC-EUR

    15.603,13
    +184,32 (+1,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    369,60
    +8,17 (+2,26%)
     
  • HANG SENG

    26.481,68
    -4,52 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    3.577,59
    +20,05 (+0,56%)
     

Atalanta, una sconfitta che fa rumore: gli avversari hanno "capito" Gasperini?

Omar Abo Arab
·2 minuto per la lettura

L'Atalanta aveva cominciato il suo campionato proprio come aveva chiuso l'ultimo. Cioè in maniera quasi spettacolare, rifilando un poker a Torino e Lazio e cinque reti al Cagliari, salvo poi cadere alla stessa maniera contro il Napoli, vittorioso 4-1 al San Paolo. Dopo il tonfo in campionato contro gli azzurri sembrava che l'ennesimo poker, stavolta rifilato in Champions League al modesto Midtjylland, avesse risistemato le cose.

DeFodi Images/Getty Images
DeFodi Images/Getty Images

Ma ecco che al ritorno tra le mura amiche i bergamaschi hanno ricevuto tre "schiaffi" a domicilio dalla Sampdoria di Claudio Ranieri. C'è da dire che l'Atalanta, al Gewiss Stadium, ha operato un robusto turnover che senza dubbio non può non aver provocato uno scossone all'interno di una formazione che conosce a memoria cosa fare in campo (e anche quando). Dentro Sutalo, Mojica, Depaoli e Lammers, con il redivivo Ilicic ancora alla ricerca della condizione dopo la lunga inattività. Risultato? Vittoria 3-1 della Samp, nonostante l'ingresso dei big nella ripresa (Zapata, Hateboer, Gosens e Toloi). Un piccolo campanello d'allarme è arrivato anche dalle parole di mister Gasperini a fine gara: "Anche se hanno fatto bene i nuovi, non trovi facilmente le distanze contro una squadra ben organizzata".

Atalanta BC v UC Sampdoria - Serie A | Emilio Andreoli/Getty Images
Atalanta BC v UC Sampdoria - Serie A | Emilio Andreoli/Getty Images

Gasperini ha lucidamente ammesso che non è solo colpa dei tanti nuovi acquisti che chiaramente devono ancora inserirsi in un meccanismo che funziona(va?) alla perfezione. Negli ultimi tempi si stanno vedendo squadre difensivamente chiuse e pronte a ripartire mettere in difficoltà l'Atalanta dei miracoli. Lo abbiamo visto al San Paolo contro il Napoli, letale con quattro reti nel primo tempo e nell'ultima gara con la Sampdoria, anche se per Ranieri quello è il "solito" modus operandi. Probabilmente l'Atalanta tornerà subito a volare con il suo pressing asfissiante e la tanta qualità in fase offensiva, ma probabilmente le avversarie stanno cominciando a prendere le contromisure. E nelle ultime due gare abbiamo visto quanto sono state efficaci.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.