Italia markets open in 6 hours 57 minutes
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.448,01
    -699,50 (-2,49%)
     
  • EUR/USD

    1,2080
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    41.188,79
    +1.679,96 (+4,25%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.347,63
    -40,27 (-2,90%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     

Atlantia: Florentino Perez prepara la sua offerta per Autostrade. Possibile alleanza con Cdp

Alessandra Caparello
·1 minuto per la lettura

Dopo la manifestazione di interesse inviata la scorsa settimana in cui si ipotizzava una valutazione di 9-10 miliardi, Florentino Perez prepara la sua offerta su Autostrade da porre eventualmente in competizione con quella del consorzio Cdp-Blackstone-Macquarie. Ma non è detto. Gli spagnoli di ACS con il proprio advisor Santander stanno attentamente visionando tutti i dati della concessionaria Aspi, compreso il Piano economico finanziario, in modo da poter esprimere un valore definitivo. E’ difatti dall'esame di quei dati che potrà essere formulata una proposta vincolante, da contrapporre eventualmente a quella di Cdp. Quando verrà presentata la proposta degli spagnoli di ACS? I tempi stringono e dalle interlocuzioni fra gli advisor delle parti emerge che il gruppo iberico sarebbe nelle condizioni di presentare un'offerta competitiva entro il 20 maggio, in modo che l'assemblea degli azionisti possa essere convocata a ridosso del 28, termine ultimo fissato dalla cordata Cdp per l'ok all'offerta. Ma secondo i bene informati Perez più che entrare in competizione con Cdp potrebbe proporre un’alleanza per gestire insieme Aspi nell'ambito di un gruppo con valenza europea.