Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    46.776,04
    -5.763,17 (-10,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Atlantia, momento chiave per trattative con consorzio Cdp - Giovannini

·2 minuto per la lettura
Il logo di Atlantia presso la sede centrale di Roma

ROMA (Reuters) - Le trattative tra Atlantia e un consorzio di investitori guidato da Cassa depositi e prestiti sono entrate in un momento decisivo.

A dirlo è il ministro dei Trasporti Enrico Giovannini, nel giorno in cui Atlantia terrà una riunione del consiglio di amministrazione per valutare la nuova offerta per Autostrade per l'Italia.

La scorsa settimana Cdp e i partner Macquarie e Blackstone hanno presentato una nuova offerta per acquistare l'88% di Atlantia in Autostrade per l'Italia, rinnovando lo sforzo di porre fine alla disputa nata dal crollo del ponte Morandi.

L'offerta rivista si basa su una valutazione di 9,1 miliardi per il 100% di Aspi e chiede ad Atlantia di coprire 870 milioni di euro in potenziali rischi legali, facendo delle concessioni rispetto all'offerta presentata dal consorzio a febbraio.

Gli azionisti di Atlantia, comunque, sono divisi sull'operazione, con alcuni investitori chiave favorevoli e alcuni investitori più piccoli che chiedono un prezzo più alto e condizioni migliori.

Un'apertura a sorpresa verso Autostrade da parte dell'imprenditore spagnolo Florentino Perez ha complicato ulteriormente la situazione.

"E' un momento importante per le trattative Cdp-fondi- Atlantia" ha detto il ministro Giovannini a Radio24. "Ed è opportuno che queste trattative vadano avanti secondo le regole di mercato".

Alla domanda su un potenziale investimento da parte del gruppo spagnolo delle infrastrutture Acs, Giovannini ha risposto di non voler commentare indiscrezioni di stampa.

Perez, presidente di Acs, ha detto martedì che la società vorrebbe creare un gruppo paneuropeo di operatori di infrastrutture stradali con il partner italiano Atlantia, che sta vendendo Autostrade. Acs non ha tuttavia ancora presentato alcuna offerta concreta.

Il consiglio di amministrazione di Atlantia si incontrerà oggi per una revisione preliminare dell'offerta presentata dal consorzio guidato da Cdp. Il Cda si dovrebbe poi riunire nuovamente nei prossimi giorni prima di decidere se sottoporre la proposta agli azionisti convocando un'assemblea ordinaria o straordinaria.

(Giselda Vagnoni e Francesca Landini)

(Tradotto da Luca Fratangelo a Danzica, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)