Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.701,69
    +566,70 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    11.055,59
    +226,08 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    26.173,98
    -397,89 (-1,50%)
     
  • EUR/USD

    0,9741
    +0,0143 (+1,49%)
     
  • BTC-EUR

    20.085,45
    +288,94 (+1,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    445,82
    +17,04 (+3,97%)
     
  • HANG SENG

    17.250,88
    -609,43 (-3,41%)
     
  • S&P 500

    3.721,74
    +74,45 (+2,04%)
     

'Atlantia4Ukraine', completato summer camp 'Villa Fassini'

(Adnkronos) - Con l’avvicinarsi della ripresa della scuola, è arrivato a conclusione il Summer Camp di Villa Fassini a Roma, il centro estivo dedicato a mamme e bambini ucraini rifugiati, avviato lo scorso 13 giugno da Sport Senza Frontiere e Atlantia, in collaborazione con il Comune di Roma, il Ministero degli Affari Esteri, l’Ambasciata Ucraina in Italia, il Dipartimento della Protezione Civile. Il centro estivo che Sport Senza Frontiere ha organizzato a Villa Fassini fa parte di Joy, un progetto speciale che si snoda attraverso il periodo estivo in varie città italiane, dedicato in particolare a bambini che vivono situazioni difficili o emergenziali. Il centro di Villa Fassini ha accolto oltre 1200 persone di nazionalità ucraina tra bambini e mamme, mettendo a disposizione attività ludiche, ricreative, di assistenza sociale e di formazione linguistica.

Diverse le iniziative attivate a favore dei minori e delle mamme, tra cui corsi di Italiano, uno “sportello” per il counselling psicologico, corsi di danza e yoga, oltre a 20 diverse attività sportive (golf, judo, pilates, football americano, pilates, volley etc). Un’aula multimediale ha inoltre consentito a diverse mamme di proseguire il proprio lavoro a distanza, oppure di restare in contatto con i famigliari rimasti in Ucraina. Il Summer Camp ha visto coinvolto un team di 111 persone, con numerose figure professionali, tra cui psicologi e personale medico-infermieristico madrelingua, mediatori culturali, educatori e tutor, tecnici sportivi. Il centro è stata anche l’occasione per favorire la nascita di una rete di rapporti sociali tra la comunità di ucraini rifugiati a Roma e il territorio.

Al progetto hanno collaborato infatti Caritas e ONG come la Comunità di Sant’Egidio e Save The Children, insieme al contributo fattivo dei lavoratori di alcune realtà produttive e industriali come ADR Mobility, Florence Consulting Group, Message, Nynetinine, Ricoh, Vodafone. Da anni Sport Senza Frontiere si occupa di inclusione sociale e crede che lo sport sia uno strumento formidabile di integrazione e welfare.

Il progetto Joy per i bambini Ucraini ha permesso a tanti bambini gravati da traumi, di trascorrere l’estate in maniera serena e costruttiva, di vivere un’esperienza di riabilitazione pisco-emotiva, grazie anche alle tante attività e i laboratori e alla presenza di un team numeroso e qualificato.

“Grazie ai nostri partner italiani, quest’anno i bambini ucraini che sono stati costretti a lasciare le loro case a causa della guerra hanno avuto l’opportunità di trascorrere l’estate a Villa Fassini nel cuore di Roma” ha dichiarato l’Ambasciatore ucraino in Italia Yaroslav Melnyk. “Nuove conoscenze - ha continuato - iniziative interessanti, un denso programma di attività sportive in un contesto sereno: ecco perché l’estate del 2022 rimarrà nei ricordi dei nostri bambini. La gioia e la sincerità delle emozioni dall’essere stati a Villa Fassini è semplicemente impossibile da descrivere a parole! Sono infinitamente grato ai nostri amici di Atlantia, delle istituzioni italiane e delle Ong per la loro assistenza nell’organizzazione di una rete di assistenza e di intrattenimento per i giovani ucraini. Grazie per il vostro sostegno in questo momento difficile e per i momenti indimenticabili per i nostri bambini” ha concluso l’Ambasciatore Melnyk.