Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.323,31
    -1.562,51 (-2,90%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Aumento bollette 2021, Descalzi: "Bravo governo, è stato rapidissimo"

·1 minuto per la lettura

"Bravo il Governo perché è stato rapidissimo, immediatamente è entrato con una misura socialmente corretta per le persone, gli individui e le imprese". Così il ceo di Eni, Claudio Descalzi, intervenendo all’Italian Tech Week sull'aumento delle bollette di luce e gas.

"Il governo è conscio che dobbiamo curare gli effetti per non far male al paziente ma poi arrivare velocissimamente alle cause. La situazione è strutturalmente debole", ha aggiunto.

Quanto alle emissioni, Descalzi ha, poi, osservato: "Il ritardo è a livello mondiale. L’Europa produce l’8% delle emissioni e consuma molta energia, quindi è molto efficiente. Siamo in ritardo? Sì, ma con tutte queste leggi appesantiamo. La burocrazia se sei in ritardo deve essere velocissima e questo attira investimenti e fiducia. La parte amministrativa e burocratica deve facilitare investimenti italiani e esteri. E questo non è semplicissimo dati i costi che abbiamo per fare andare avanti le industrie".

"Ci sono pochi investimenti nella parte tradizionale, quella vecchia, nella parte gas. E gli investimenti nelle rinnovabili stanno avendo uno slowdown perché è difficile la parte burocratica, va a rilento. E non risolverebbe il problema perché l’utilizzo di rinnovabili in questo momento è molto basso", ha concluso l’ad di Eni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli