Italia markets close in 1 hour 49 minutes
  • FTSE MIB

    26.604,78
    +575,89 (+2,21%)
     
  • Dow Jones

    34.495,79
    +198,06 (+0,58%)
     
  • Nasdaq

    13.789,00
    +249,71 (+1,84%)
     
  • Nikkei 225

    27.011,33
    -120,01 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    86,39
    +0,79 (+0,92%)
     
  • BTC-EUR

    33.886,77
    +908,93 (+2,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    879,78
    +23,97 (+2,80%)
     
  • Oro

    1.836,10
    -16,40 (-0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,1298
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.405,60
    +49,15 (+1,13%)
     
  • HANG SENG

    24.289,90
    +46,29 (+0,19%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.169,73
    +91,47 (+2,24%)
     
  • EUR/GBP

    0,8364
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0385
    +0,0010 (+0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,4217
    -0,0052 (-0,37%)
     

Aumento bollette luce e gas, risparmio fino a 515 euro: ecco come

·2 minuto per la lettura

Davanti all'aumento delle bollette di luce e gas, la soluzione potrebbe arrivare dal mercato libero. La fine del mercato tutelato è stata rinviata al 2024 eppure, secondo l’analisi di Facile.it, chi nel 2021 ha scelto con attenzione un fornitore luce e gas nel mercato libero ha risparmiato sul prezzo fino a 515 euro, vale a dire il 29% rispetto a chi era sotto regime di tutela.

Secondo le simulazioni di Facile.it, guardando alle migliori offerte del mercato libero disponibili online a gennaio 2021, una famiglia che ha scelto a inizio anno una tariffa con prezzo bloccato per 12 mesi ha speso, tra luce e gas, 1.256 euro, vale a dire il 29% in meno rispetto ad una famiglia servita nel mercato tutelato (1.771 euro). Nello specifico, la bolletta dell’energia elettrica per la famiglia nel mercato libero è stata di 465 euro, vale a dire il 26% in meno rispetto a quella nel tutelato (631 euro).Se si guarda alla bolletta del gas nel mercato libero, invece, la spesa è stata di 791 euro, il 31% in meno rispetto a quella del regime di tutela (1.140 euro).

"Il 2021 è stato un anno estremamente negativo dal punto di vista dei costi energetici e sappiamo già che nella prima parte del 2022 le tariffe saranno alte, forse addirittura superiori a quelle attuali. Valutare di passare al mercato libero potrebbe essere una strategia per ridurre almeno in parte il peso della bolletta, soprattutto se si sceglie una tariffa bloccata mettendosi così al riparo da ulteriori aumenti. Per evitare brutte sorprese, però, è fondamentale scegliere con attenzione il fornitore e optare, fra le società che operano nel mercato libero, quelle che offrono un prezzo più conveniente rispetto al tutelato", commenta Silvia Rossi, Bu Director Gas & Power di Facile.it

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli