Italia Markets closed

Auto, Anfia: a dicembre vendite tornano a crescere a doppia cifra -2-

Fgl

Roma, 2 gen. (askanews) - Il 2020, ricorda Anfia, "debutta nel contesto di una pesante flessione produttiva: l'indice della produzione dell'industria automotive italiana, in calo dall'ultimo trimestre 2018, diminuisce del 9,9% nel periodo gennaio-ottobre 2019, con ordinativi in ribasso dell'11,1% (-14% la componente interna) a gennaio-settembre 2019. A dicembre, tuttavia, il clima di fiducia di consumatori e imprese è in ripresa. All'industria dell'auto si richiede di affrontare un'epocale riconversione produttiva che implica ingenti investimenti: si tratta di un processo che necessita di un approccio di sistema e di una visione condivisa tra tutti gli attori coinvolti, per garantire un ritorno degli investimenti".

"Da ieri, inoltre, è in vigore la nuova tassazione delle auto aziendali in fringe benefit prevista dalla Legge di Bilancio 2020 e applicata alle auto immatricolate a partire dal 1° gennaio per contratti siglati dal 1° luglio 2020. L'attuale formulazione della misura (con tassazione agevolata per BEV e PHEV con emissioni di CO2 fino a 60 gr/km), concordata con il MEF dopo un'intensa attività, dà una valenza ambientale al benefit e tiene conto delle tempistiche di immissione nel mercato degli ECV prodotti in Italia".

"Sempre in tema di fiscalità - conclude Paolo Scudieri, Presidente di ANFIA - come già nel 2019, anche nel 2020, fortunatamente, non sono scattati i tradizionali adeguamenti tariffari dei pedaggi autostradali di inizio anno, almeno sul 95% delle autostrade italiane, differiti dal Decreto Milleproroghe".