Italia Markets closed

In auto arriva la scatola nera 4.0 che suggerisce lo stile di guida e chiama i soccorsi in caso di incidente

(Getty)

Risparmiare sulla polizza auto non è l’unico vantaggio per chi sceglie di installare una scatola nera sul proprio veicolo. Entro il 2025, il 65 per cento degli europei utilizzerà veicoli dotati di dispositivi IoT. Questo comporta una diffusione di nuove offerte assicurative, basate sulle app, la geolocalizzazione e l’intelligenza artificiale.

La scatola nera che si illumina

Generali ha lanciato un’offerta assicurativa abbinata a una scatola nera che si illumina in base allo stile di guida. La luce rossa è un invito alla prudenza. Se si sta guidando in modo “equilibrato”, il segnale luminoso sarà giallo. Si accenderà di verde, infine, per una guida “evoluta”. Il dispositivo invia anche i soccorsi in caso di incidente, geolocalizzando l’auto.

I soccorsi in caso di crash

Active Auto” è un prodotto di Cattolica Assicurazioni che mette a disposizione un servizio di assistenza che, in caso di incidente grave, allerta la centrale operativa. Quest’ultima, a sua volta, si mette in contatto con il conducente e, in caso di mancata risposta, attiva i soccorsi. Il conducente può attivare i servizi direttamente dall’app. Per chi installa “Active Auto”, sconti sulla garanzia furto fino al 60 per cento.

Per comunicare direttamente con il centro operativo

In casa UnipolSai è nata la box Voice, il dispositivo che permette di comunicare direttamente con il centro operativo e offre la possibilità di attivare servizi hi-tech: un bodyguard telematico e i target area e speed limit che permettono di impostare i limiti  entro i quali viaggiare, per venire informati in caso di superamento degli stessi.

Individuare automaticamente la posizione dell’auto

Allianz offre “Sesto Senso”, un’assistenza satellitare contro grandi e piccoli imprevisti. Permette di parlare dall’auto in vivavoce con la centrale operativa 24 ore su 24. Axa Italia ha lanciato “Here with you”, un sistema di assistenza che consente di seguire sullo smartphone l’arrivo del carro attrezzi in caso di incidente.

 

Ti potrebbe interessare anche: