Italia Markets open in 5 hrs 2 mins

Auto: nel 2019 immatricolazioni in Ue +1,2%, per Fca -7,3%

Glv

Roma, 16 gen. (askanews) - Un 2019 positivo per il mercato europeo dell'auto, con le immatricolazioni che segnano un +1,2% a quota 15,3 milioni, in crescita per il sesto anno di fila. Lo comunica l'Acea, l'associazione dei costruttori europei, sottolineando che dicembre è stato da "record" con un +21,7%, quarto mese consecutivo in espansione. Per Fiat Chrysler le vendite l'anno scorso (928.873) hanno segnato un calo del 7,3%, mentre la quota di mercato è scesa dal 6,6% al 6,1%; a dicembre invece sono state immatricolate 67.944 macchine con un +13,8%, anche se la quota di mercato è diminuita dal 6% al 5,6%.

Il 2019 "è cominciato in maniera debole per l'effetto persistente dell'introduzione dei test Wltp a settembre 2018. Ma l'ultimo trimestre del 2019, e in particolare dicembre, hanno spinto la performance dell'intero anno in territorio positivo". Tra i cinque principali mercati Ue, la Germania ha segnato l'incremento maggiore (+5%), seguita da Francia (+1,9%) e Italia (+0,3%). Al contrario in Spagna (-4,8%) e nel Regno Unito (-2,4%) c'è stato un calo della domanda.

A dicembre, sottolinea l'Acea, la crescita delle immatricolazioni è stata "eccezionale", favorita da alcune novità di rilievo. Un'impennata delle vendite c'è stata in Francia (+27,7%) e in Svezia (+109,3%) perchè i due paesi hanno annunciato per il 2020 cambiamenti di rilievo al meccanismo bonus-malus per la tassazione sulla CO2, mentre i Paesi Bassi (+113,9%) hanno deciso di aumentare da gennaio 2020 le tasse sulle auto elettriche aziendali dal 4% all'8%. Di conseguenza tutti i paesi Ue, compresi i cinque maggiori mercati, a dicembre hanno avuti tassi di espansione significativi.

Per il gruppo Fca, il brand Lancia ha segnato un calo del 10% a dicembre e un aumento del 20,7% nell'intero anno. Jeep ha avuto una flessione del 9% a dicembre e dell'1,1% nel 2019, mentre Alfa Romeo ha guadagnato lo 0,6% a dicembre e perso il 35,6% nell'anno. Il brand Fiat poi ha segnato un +25,5% a dicembre e un -7,2% nel 2019.

Nel 2019 il primo gruppo europeo resta Volkswagen, con 3,735 milioni di macchine immatricolate: in aumento del 3,1% con una quota di mercato che sale dal 23,9% al 24,3%. Al secondo posto ci sono i francesi di Psa (Peugeot e Citroen) che nell'intero anno hanno venduto 2,434 milioni di auto (-1,1%) con una una quota in discesa dal 16,2% al 15,9%.