Italia markets close in 1 hour 47 minutes
  • FTSE MIB

    22.636,89
    -348,81 (-1,52%)
     
  • Dow Jones

    33.810,94
    -188,10 (-0,55%)
     
  • Nasdaq

    12.790,34
    -175,00 (-1,35%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,33
    -11,77 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    90,72
    +0,22 (+0,24%)
     
  • BTC-EUR

    21.372,58
    -2.162,06 (-9,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    509,32
    -32,28 (-5,96%)
     
  • Oro

    1.768,30
    -2,90 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,0055
    -0,0037 (-0,36%)
     
  • S&P 500

    4.248,61
    -35,13 (-0,82%)
     
  • HANG SENG

    19.773,03
    +9,12 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.752,91
    -24,47 (-0,65%)
     
  • EUR/GBP

    0,8501
    +0,0048 (+0,57%)
     
  • EUR/CHF

    0,9629
    -0,0019 (-0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,3052
    -0,0008 (-0,06%)
     

Autogrill, accordo di fusione con Dufry, Benetton primi azionisti

Un autogrill sul Grande Raccordo Anulare di Roma

MILANO (Reuters) - Edizione, l'azionista di maggioranza di Autogrill, e la società svizzera del duty-free Dufry hanno annunciato un accordo di integrazione che porterà alla creazione di un gruppo nel settore dei servizi di ristorazione e retail per chi viaggia da oltre 12 miliardi di ricavi.

La holding della famiglia Benetton diventerà il maggior

azionista del nuovo gruppo.

L'operazione, che giunge al termine di una trattativa ufficializzata a fine giungo, prevede il trasferimento in Dufry del 50,3% di Autogrill detenuto da Edizione in cambio di azioni Dufry di nuova emissione con un concambio di 0,158 azioni Dufry per ogni azione Autogrill.

L'offerta rappresenta uno sconto del 25-30% rispetto ai prezzi di venerdì di Autogrill, ha detto stamani il Ceo di Dufry Xavier Rossinyol nel corso di una conference call con i giornalisti.

Con lo scambio azionario, Edizione deterrà circa il 25,2% del capitale di Dufry.

Dopo il trasferimento del pacchetto di controllo, Dufry promuoverà un'offerta pubblica di acquisto e scambio obbligatoria sulle rimanenti azioni Autogrill, offrendo agli azionisti la possibilità di scambiare azioni Autogrill con azioni Dufry (allo stesso cambio riconosciuto a Edizione) o, in alternativa, di ricevere un equivalente in contanti di 6,33 euro per azione.

In scia al deal a sconto, le azioni Autogrill perdono terreno a Piazza Affari, scendendo alle 11,30 circa del 7,2% a 6,35 euro, mentre a Zurigo Dufry guadagna il 7,7%.

"Chi sperava in un'offerta superiore ai prezzi di mercato è deluso, poiché il concambio, basato sui prezzi di chiusura di venerdì scorso, valuta Autogrill solamente 4,97 euro per azione", dice Bestinver.

"Riteniamo pertanto che gli azionisti di minoranza di Autogrill sceglieranno prevalentemente l'opzione in contanti, che offre loro un valore di 6,33 euro per azione, inferiore del 7,6% rispetto alla chiusura di venerdì scorso", aggiunge il broker.

In funzione del risultato dell'Opa e della scelta di ricevere azioni Dufry in luogo dei contanti, la partecipazione di Edizione potrà essere fra il 25,2% e circa il 20% del capitale di Dufry.

Sotto il profilo della governance il presidente di Edizione, Alessandro Benetton, sarà presidente onorario del nuovo gruppo, mentre Gianmario Tondato da Ruos, AD di Autogrill, sarà il presidente esecutivo di tutte le attività nordamericane.

Juan Carlos Torres sarà confermato presidente esecutivo e Xavier Rossinyol resterà Ceo.

Enrico Laghi e Paolo Roverato, rispettivamente AD di Edizione e presidente di Autogrill, entreranno nel CdA del nuovo con la carica di vicepresidenti.

La nuova entità assumerà una nuova denominazione e la conclusione del deal è atteso nel secondo trimestre del prossimo anno.

"L'unione tra Autogrill e Dufry permetterà la creazione del campione mondiale del settore, con una posizione di leadership in diverse geografie e su diversi servizi, favorita anche da importanti sinergie all’interno del nuovo gruppo", ha commenta Allessandro Benetton in una nota.

Il nuovo gruppo opererà in un mercato potenziale del valore di circa 105 miliardi, più di quattro volte il mercato del solo food & beverage. Dovrebbe generare un Ebitda di circa 1,3 miliardi, considerando i dati del 2019, pre-pandemia.

L'operazione è soggetta ad alcune condizioni tra cui l'autorizzazione in materia di Antitrust e di Golden Power, oltre alla concessione da parte delle banche di un finanziamento ponte per l'Opa.

BofA Securities è l'advisor finanziario dell'operazione per per Edizione.

Citigroup Global Markets Europe, Intesa Sanpaolo e Mediobanca sono gli advisor per Autogrill, mentre UBS e Credit Suisse per Dufry.

(Andrea Mandalà, editing Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli