Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.717,42
    +79,23 (+0,31%)
     
  • Dow Jones

    34.479,60
    +13,36 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    14.069,42
    +49,09 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    28.948,73
    -9,83 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    70,78
    +0,49 (+0,70%)
     
  • BTC-EUR

    29.559,34
    -711,61 (-2,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    924,19
    -17,62 (-1,87%)
     
  • Oro

    1.879,50
    -16,90 (-0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,2107
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    4.247,44
    +8,26 (+0,19%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,25 (+0,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.126,70
    +30,63 (+0,75%)
     
  • EUR/GBP

    0,8581
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0870
    -0,0021 (-0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4713
    -0,0008 (-0,05%)
     

Autostrade, Cancelleri: si chiude entro 2020 o ci sarà la revoca

·1 minuto per la lettura

Roma, 12 nov. (askanews) - Per il futuro della concessione di Autostrade per l'Italia (Aspi) "o si chiude entro quest'anno questa vicenda o si procede con la revoca". Lo ha detto il viceministro delle infrastrutture Giancarlo Cancelleri (M5S), secondo cui "entro quest'anno si deve prendere una decisione. L'atto di revoca è ancora sul tavolo del presidente del Consiglio, non si è mai estinto e rimane lì dormiente". "Non vogliamo procedere a una statalizzazione - ha spiegato il viceministro ai microfoni di '24Mattino' su Radio24 - e se non saranno rispettati gli accordi di luglio si procederà con la revoca e la messa a bando della concessione. Lo Stato farà un bando di gara europeo per garantire manutenzione sicurezza e il giusto guadagno a chi vuole investire". "Nessuno di loro - ha aggiunto Cancelleri parlando della nota diffusa da Aspi dopo gli arresti dei suoi ex-manager - può venire a fare lezioni di moralità: ieri ho letto delle dichiarazioni molto gravi che tendevano a sminuire". Dalle intercettazioni emerge che "queste persone si sono intascate per intero il malloppo dei pedaggi e non hanno messo neanche un euro per le manutenzioni. C'è qualcuno che sta pensando di fare con i beni in concessione dallo Stato quello che vuole, la prova definitiva che queste persone hanno agito secondo schemi che non hanno nulla a che fare col buonsenso".