Italia Markets close in 4 hrs 13 mins

Autostrade, Tomasi: su concessioni serve una soluzione razionale

Fgl

Roma, 12 feb. (askanews) - Sulle concessioni autostradali "auspichiamo si possa trovare una soluzione razionale nell'interesse più ampio del Paese. Prestando attenzione alla difesa dell'interesse pubblico, che crediamo sia investire 14 miliardi sulla rete subito e dare piena continuità alle attività di manutenzione". Lo afferma l'amministratore delegato di Autostrade per l'Italia, Roberto Tomasi, in un'intervista a La Stampa.

L'A.d. di Aspi spiega poi che "stiamo ragionando con il Ministero" su nuovi meccansmi di riduzioni e agevolazioni e che "nelle prossime settimane definiremo un pacchetto di misure per agevolare gli utenti, se ci fossero problemi di traffico dovuti ai cantieri, considerando anche la velocità di percorrenza delle singole tratte, per esempio con sconti e riduzioni sui pedaggi in caso discarsa fluidità".

Per quanto riguarda poi la Gronda di Genova, Tomasi afferma: "Noi saremmo pronti, ma comprendiamo le esigenze di riverifica e aggiornamento non strutturale del progetto, soprattutto sulla parte di gestione degli accessi: al porto di Pra', a Genova Aeroporto, a SanBenigno".

Sulla possibilità che sia la stessa Aspi a realizzare l'opera, sottolinea: "È il progetto infrastrutturale più complesso realizzato in Europa negli ultimi 20 anni. Pensare che possa prendere il timone dell'operazione un altro soggetto senza 10 anni di studi alle spalle parrebbe difficile".