Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.309,51
    +535,10 (+1,63%)
     
  • Nasdaq

    12.854,80
    +360,88 (+2,89%)
     
  • Nikkei 225

    27.819,33
    -180,63 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0301
    +0,0083 (+0,81%)
     
  • BTC-EUR

    23.049,66
    +420,45 (+1,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    559,47
    +28,25 (+5,32%)
     
  • HANG SENG

    19.610,84
    -392,60 (-1,96%)
     
  • S&P 500

    4.210,24
    +87,77 (+2,13%)
     

Avalanche, Previsioni Crypto: Rimandati all’Anno Prossimo i Nuovi Target Rialzisti

·2 minuto per la lettura

Non si chiuderà probabilmente come ipotizzato a inizio mese l’anno di Avalanche, criptovaluta che negli ultimi tempi ha compiuto importanti rialzi prima di perdere quota nelle ultime sessioni di scambio. Il raggiungimento del target di 100 dollari potrebbe essere rimandato all’anno prossimo, ma il trend resta comunque rialzista, al netto dei recenti ritracciamenti.

Precisamente, oggi pomeriggio alle ore 18:03 il prezzo di Avalanche (AVAX) si trova esattamente a quota 104,24 dollari, in calo del -2,74%. Su base settimanale, la criptovaluta sta invece perdendo il -14,89% dopo i rialzi precedenti fin sopra i 125 dollari.

Previsioni sul prezzo di Avalanche: i ritracciamenti pesano sulle previsioni rialziste

Il ritracciamento attuale sta pesando sul prezzo di Avalanche dopo il raggiungimento di nuovi massimi relativi in area 127 dollari.

Nonostante ciò, il trend resterà rialzista finché il prezzo non si confronterà con il supporto di 100 dollari, il cui superamento potrebbe eventualmente avviare l’inversione di tendenza.

Iniziando appunto con lo scenario rialzista, dall’area di prezzo attuale il target successivo sarebbe rappresentato dal livello di apertura di ieri, a 113 dollari. Il suo recupero potrà agevolmente permettere ad Avalanche (AVAX) di testare anche la resistenza a 125 dollari, ai massimi settimanali, ed eventualmente il livello successivo a 130 dollari.

Nel breve termine, anche il ritorno ai massimi storici di 146,2 dollari non appare inverosimile.

Lo scenario ribassista: attenzione a cali sotto i 100 dollari

Come accennato, lo scenario ribassista sarebbe abilitato da contrazioni sotto il livello di supporto di 100 dollari, che potrebbero estendere il ritracciamento attuale anche fino al livello di supporto successivo di 92 dollari.

In questo scenario, il target finale è rappresentato dai minimi mensili a 75,79 dollari, ma si ritiene che nel breve termine i supporti intermedi di 80 e 85 dollari possano rallentare eventuali break-out ribassisti.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli