Italia markets close in 3 hours 41 minutes
  • FTSE MIB

    19.131,84
    +45,89 (+0,24%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,40
    +0,37 (+0,92%)
     
  • BTC-EUR

    10.962,25
    +1.632,85 (+17,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    260,96
    +16,07 (+6,56%)
     
  • Oro

    1.917,20
    -12,30 (-0,64%)
     
  • EUR/USD

    1,1822
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.786,13
    +31,71 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.180,59
    -0,11 (-0,00%)
     
  • EUR/GBP

    0,9020
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    1,0728
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,5550
    -0,0030 (-0,19%)
     

Borse europee caute in attesa del primo confronto tra Biden e Trump

Antonio Cardarelli
·2 minuti per la lettura
Borse europee caute in attesa <br />del primo confronto tra Biden e Trump
Borse europee caute in attesa
del primo confronto tra Biden e Trump

Seduta nel segno della prudenza per i listini europei in una giornata caratterizzata dall’attesa per il primo dibattito tra i due candidati alla Casa Bianca

Prevale la prudenza sui listini europei nella seconda seduta settimanale. A Piazza Affari il FTSE MIB apre gli scambi in area -0,4%. Non fanno meglio il Dax di Francoforte (-0,5%), il Cac 40 francese (-0,4%) e il FTSE 100 di Londra, che apre a -0,2%. Rosso più accentuato, invece, a Madrid con l’IBEX 35 che perde lo 0,7% in apertura di seduta.

FIAMMATA A WALL STREET

L’attenzione dei mercati è tutta per il primo dibattito Trump/Biden in programma questa notte a Cleveland (Ohio) alle ore 3 italiane. In attesa di capire se il presidente in carica riuscirà a scrollarsi di dosso le accuse di evasione e recuperare lo svantaggio nei confronti del candidato democratico, Wall Street ha aperto la settimana con ottimismo. I tre indici principali hanno registrato guadagni superiori al punto e mezzo percentuale con il Nasdaq a +1,87%, il Dow Jones a +1,51% e l’S&P 500 a +1,61%. Rimanendo sempre negli Usa, mentre i contagi continuano a crescere i Democratici preparano una proposta per un pacchetto di aiuti da 2.200 miliardi di dollari. Intanto, a livello mondiale, le vittime del Covid-19 superano il milione.

GIAPPONE IN VERDE

Seduta sostanzialmente interlocutoria per le Borse asiatiche, quella di martedì, nonostante i buoni dati sugli utili industriali cinesi. L’indice Nikkei di Tokyo chiude a 23.539 punti (+0,12%) con gli occhi puntati sul riacquisto di una quota di Ntt Docomo da parte di Ntt. A poco dalla chiusura, invece, l’Hang Seng di Hong Kong registra perdite intono al -0,7% mentre Shanghai si porta in area positiva (+0,2%).

PETROLIO E ORO

Sul fronte materie prime, il petrolio registra cali sia per il prezzo del Wti (-0,71% a 40,31 dollari al barile) che per quello del Brent (-0,54% a 42,20 dollari). In calo anche l’oro (-0,03% a 1.881 dollari l’oncia) complice anche il rafforzamento del dollaro.