Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.178,80
    +171,40 (+0,78%)
     
  • Dow Jones

    30.218,26
    +248,74 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    12.464,23
    +87,05 (+0,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    46,09
    +0,45 (+0,99%)
     
  • BTC-EUR

    15.693,48
    -22,29 (-0,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    365,19
    -14,05 (-3,71%)
     
  • Oro

    1.842,00
    +0,90 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,2127
    -0,0022 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    3.699,12
    +32,40 (+0,88%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.539,27
    +22,17 (+0,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,9019
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5490
    -0,0127 (-0,81%)
     

Azimut: raccolta netta positiva per 458 mln a ottobre

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Il Gruppo Azimut ha annunciato di avere registrato nel mese di ottobre una raccolta netta positiva per 458 milioni di euro, raggiungendo così circa 4,1 miliardi da inizio anno. Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine ottobre a 57,2 miliardi, di cui 44,3 miliardi fanno riferimento alle masse gestite. "I flussi registrati nel mese di ottobre confermano il trend positivo da inizio anno con una raccolta totale che supera i 4 miliardi, un risultato superiore allo stesso periodo dell’anno precedente e ancora più ragguardevole se si considerano i complicati effetti della pandemia in corso e l'incertezza sui mercati", commenta Pietro Giuliani, presidente del gruppo del risparmio gestito, spiegando che "continua, inoltre, a crescere il peso della componente di risparmio gestito a dimostrazione dell’impegno dei professionisti del Gruppo ad assistere i clienti in una pianificazione capace di generare valore nel tempo". Con questo stesso obiettivo, aggiunge Giuliani, "abbiamo presentato il servizio di deposito PIR Box che consente di estendere le agevolazioni fiscali previste dalla normativa PIR Alternativi (esenzione da tassazione sui capital gain, redditi di capitale e dalle imposte di successione) a tutto il contenitore e ottimizzare le potenzialità di rendimento dell’economia reale".