Italia Markets closed

Azimut: valuta condizioni mercato per bond fino a 500 mln

Daniela La Cava

Il consiglio di amministrazione di Azimut ha approvato l’avvio di attività di soft sounding preliminare presso investitori qualificati, italiani e internazionali, al fine di valutare le condizioni di mercato in relazione a una potenziale emissione da parte della società di un prestito obbligazionario non convertibile a tasso fisso da eseguirsi nel corso delle prossime settimane. La società, si legge in una nota, sarà supportata in tali attività e, ove ne ricorrano i presupposti, di un potenziale successivo collocamento da J.P. Morgan, Banca Imi e Nomura.

L’eventuale lancio del collocamento del bond è soggetto alla verifica di una serie di condizioni, tra le quali, le condizioni di mercato, l’interesse manifestato dai potenziali investitori e l’andamento dei prezzi dei titoli equivalenti sul mercato, nonché la decisione finale da parte degli organi amministrativi della società. Azimut precisa che indicativamente l’emissione avrà una durata intermedia e un ammontare fino a 500 milioni di euro, i cui proventi saranno utilizzati per la propria attività e per finanziare potenziali operazioni straordinarie e/o per rimborsare parte dell’indebitamento, incluso il parziale rimborso per circa 140 milioni della linea di credito da 200 milioni erogata da un pool di banche ad inizio anno.

Il tasso di interesse, come da prassi, sarà individuato a esito del potenziale collocamento del bond. Le obbligazioni saranno riservate a investitori qualificati, con esclusione di collocamento negli Stati Uniti d'America ed altri paesi selezionati, la quotazione presso il mercato regolamentato dell’Irish Stock Exchange.