Italia Markets closed

Azionario Asia debole, Tokyo +0,19%. Occhio a boom petrolio e stagione utili societari Usa

Laura Naka Antonelli

Azionario asiatico debole, in una settimana che vedrà protagonista la diffusione dei risultati di bilancio di più di 140 società quotate sull'indice Usa S&P 500. Attenzione anche ai prezzi del petrolio, che sono balzati a nuovi massimi in quasi sei mesi, dopo che l'amministrazione Trump ha annunciato che tutti i paesi importatori di petrolio dovranno interrompere gli acquisti dall'Iran entro l'inizio di maggio.

Boom delle quotazioni di petrolio, con il Brent volato a $74,04 al barile, in crescita del 2,9% nella sessione della vigilia. Il valore è massimo dal 31 ottobre del 2018. Il WTI ha segnato un rally del 2,7%, a $65,70, anch'esso al record in sei mesi.

L'indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo ha concluso la giornata di contrattazioni in rialzo dello 0,19%, a 22,259.7. Shanghai praticamente piatta con +0,02%, Hong Kong +0,11%, Sidney +0,96%, Seoul +0,23%.

Tra i titoli, attenzione a Samsung, dopo che, nella giornata di ieri, il colosso sudcoreano ha reso nota la decisione di posticipare il lancio del suo Galaxy Fold, previsto per la giornata di venerdì 26 aprile, a seguito delle recensioni negative arrivate da più parti sul cellulare pieghevole.

Samsung ha annunciato che lo smartphone "necessita di ulteriori miglioramenti" prima di essere venduto ai clienti. Il gigante ha aggiunto che la nuova data del lancio del prodotto sarà resa nota "nelle prossime settimane".

Tornando alla stagione degli utili societari Usa, questa settimana sarà il turno di giganti dai nomi altisonanti come Coca Cola, Procter & Gamble, United Technologies, Verizon, Twitter, Lockheed Martin, eBay, Facebook, Microsoft e Tesla Motors.