Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.829,17
    +339,02 (+1,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

Bambini 5-11 anni, l’ok dell’Aifa alla vaccinazione anti-Covid

·2 minuto per la lettura
bambini
bambini

L’Aifa ha ufficialmente dato il via libera alla somministrazione del vaccino sintetizzato contro il coronavirus ai bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

Covid, Aifa: via libera alla somministrazione del vaccino ai bambini di 5-11 anni

Nella giornata di mercoledì 1° dicembre, l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) ha ufficialmente dato parere favorevole all’inoculazione del vaccino anti-Covid per i bambini che afferiscono alla fascia di età 5-11 anni.

Il via libera è stato stabilito nel corso della prima giornata di riunione della Commissione tecnico scientifica (Cts)dell’Aifa.

Per quanto riguarda la vaccinazione per la fascia di età 5-11 anni, questa verrà effettuata attraverso l’iniezione di due dosi di vaccino Pfizer/BioNTech. Il vaccino verrà somministrato in formulazione specifica e rimodulato in modo tale da iniettare un terzo del dosaggio originariamente previsto. Inoltre, tra la prima e la seconda dose, dovranno trascorrere tresettimane.

L’Aifa ha anche suggerito di adottare dei percorsi vaccinali “adeguati all’età”, qualora sia possibile.

Aifa, via libera al vaccino anti-Covid ai bambini di 5-11 anni: il parere della Cts

In relazione alla decisione presa, l’Aifa ha dichiarato che i dati disponibili “dimostrano un elevato livello di efficacia e non si evidenziano al momento segnali di allerta in termini di sicurezza”.

Il parere favorevole della Cts, poi, sottolinea quanto segue: “Sebbene l’infezione da SARS-CoV-2 sia sicuramente più benigna nei bambini, in alcuni casi può essere associata a conseguenze gravi, come il rischio di sviluppare la sindrome infiammatoria multisistemica (MIS-c), che può richiedere anche il ricovero in terapia intensiva”.

La Cts, infine, ha anche precisato: “La vaccinazione comporta benefici quali la possibilità di frequentare la scuola e condurre una vita sociale connotata da elementi ricreativi ed educativi che sono particolarmente importanti per lo sviluppo psichico e della personalità in questa fascia di età”.

Aifa, via libera al vaccino anti-Covid ai bambini di 5-11 anni: i tempi previsti

Al momento, non esiste una data ufficiale entro la quale verranno aperte le vaccinazioni per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni ma si suppone che le prenotazioni potrebbero partire dalla metà di dicembre.

A questo proposito, il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha affermato: “Confidiamo di partire prima di Natale, dal 20 al 25 di dicembre, per esser pronti a iniziare la somministrazione”.

Il direttore generale della prevenzione al ministero della Salute, Giovanni Rezza, invece, ha rivelato: “Il vaccino potrebbe essere disponibile intorno alla metà di dicembre, quindi ci sarà la possibilità di vaccinare i bambini compresi nella fascia di età tra i 5 e gli 11 anni. È importante proteggerli perché anche se raramente possono andare incontro alle complicanze, la loro protezione servirebbe anche a diminuire la velocità di circolazione del virus”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli