Italia Markets close in 7 hrs 6 mins

Banca Ifis: piano al 2022 prevede utile a 147 mln

Daniela La Cava

Arriva il nuovo piano strategico triennale 2020-2022 di Banca Ifis, il primo dell'era Colombini. Il consiglio di amministrazione del gruppo bancario veneziano ha approvato il nuovo business plan che prevede nel 2022 un utile a 147 milioni di euro "con significativa crescita dei business “core” e riduzione della componente straordinaria", e con un Rote dell’8,9% a fine piano. Sono inoltre previsti nell'arco del triennio investimenti per 60 milioni e 190 assunzioni.

La banca guidata da Luciano Colombini, nominato a.d. nel 2019 al posto di Giovanni Bossi, afferma che "grande attenzione è stata rivolta anche all’evoluzione del capitale regolamentare, con il Cet 1 in aumento dall’11% del 2019 al 12% nel 2022 al di sopra dell’attuale soglia SREP dell’8,12%, grazie alla crescita dell’utile d’esercizio". Il payout ratio è previsto pari al 40%-45% in arco piano; agli attuali livelli del prezzo dell’azione, tale percentuale assicura un rendimento di oltre il 7%.

"Il piano industriale conferma il ruolo di Banca Iifis come banca dell’economia reale vicina alle Pmi che genera utili sostenibili e crea valore per tutti gli stakeholder e i suoi azionisti - sottolinea l'a.d. di Ifis, Luciano Colombini -. Questo è un piano che nell’arco di un triennio vede un utile target in crescita significativa se consideriamo la netta riduzione, nei prossimi anni, del contributo della componente straordinaria". Nel triennio, prosegue il manager, la banca si propone di rafforzare ulteriormente la leadership nei settori in cui già opera con forte vantaggio competitivo. Continueremo a operare come investitore primario nel settore degli NPL, forti di uno dei migliori servicer esistenti oggi in Italia. Tra il 2020 e il 2022 stimiamo di acquistare 8,5 miliardi di euro di nuovi crediti non performing.