Italia markets close in 1 hour 29 minutes
  • FTSE MIB

    24.617,91
    -3,81 (-0,02%)
     
  • Dow Jones

    34.077,65
    -352,23 (-1,02%)
     
  • Nasdaq

    11.330,61
    -130,89 (-1,14%)
     
  • Nikkei 225

    27.820,40
    +42,50 (+0,15%)
     
  • Petrolio

    81,89
    +1,91 (+2,39%)
     
  • BTC-EUR

    16.338,34
    +98,63 (+0,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    407,99
    -3,22 (-0,78%)
     
  • Oro

    1.799,00
    -10,60 (-0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,0521
    -0,0010 (-0,09%)
     
  • S&P 500

    4.022,85
    -48,85 (-1,20%)
     
  • HANG SENG

    19.518,29
    +842,94 (+4,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,74
    -15,16 (-0,38%)
     
  • EUR/GBP

    0,8618
    +0,0045 (+0,52%)
     
  • EUR/CHF

    0,9900
    +0,0032 (+0,33%)
     
  • EUR/CAD

    1,4196
    +0,0010 (+0,07%)
     

Banca Mediolanum: chiude i 9 mesi con utile netto di 371,5 mln

(Adnkronos) - Banca Mediolanum chiude i 9 mesi con utile netto di 371,5 milioni di euro in linea con i 375,8 milioni dello stesso periodo del 2021 ma in un contesto molto più complesso e incerto. I dati principali dei conti approvati dal cda mostrano un margine operativo che cresce del 25%, masse amministrate per 99,9 miliardi, impieghi alla clientela a 15,9 miliardi, un common equity tier 1 ratio (cet1) al 20,7% e una raccolta netta che a ottobre segna 724 mln. Il Consiglio ha deliberato una distribuzione di un acconto del dividendo di 0,24 euro per azione.

Nel dettaglio i risultati ecoomico-finanziari al 30 settembre 2022. Le Commissioni Nette di € 762,3 milioni, in crescita del 6% anno su anno, dimostrano la resilienza del business ricorrente nelle fasi di mercato di alta volatilità anche grazie al solido contributo della raccolta netta gestita.

Il Margine da Interessi di € 253 milioni è cresciuto del 28%, sostenuto dal portafoglio di crediti alla clientela in crescita e dagli impieghi di tesoreria, entrambi in gran parte correlati ai tassi di interesse. Il Margine di Contribuzione ha quindi visto un aumento del 12% a € 1.010,6 milioni e, grazie al controllo dei costi e all’impatto positivo dei tassi di interesse sugli accantonamenti, il Margine Operativo ha raggiunto € 474,6 milioni, in aumento del 25% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il totale del Patrimonio Amministrato è pari a € 99,90 miliardi, in calo del 4% rispetto al 30 settembre 2021 e dell’8% rispetto al 31 dicembre 2021, influenzato dalla discesa dei mercati finanziari nel corso dell’anno che è stata superiore alla pur ottima raccolta netta. Gli Impieghi alla clientela retail del Gruppo salgono a € 15,88 miliardi, in crescita del 15% rispetto al 30 settembre 2021 e del 10% rispetto al 31 dicembre 2021. L’incidenza dei Crediti deteriorati netti sul totale crediti è pari allo 0,71%.

Il Common Equity Tier 1 Ratio al 30 settembre 2022 si attesta al 20,7%, confermando l’eccellente solidità patrimoniale del Gruppo.

I risultati commerciali sono pari a 8,63 miliardi di euro, in calo dell’8% rispetto ai € 9,40 miliardi dello scorso anno. In particolare: La Raccolta Netta Totale è stata positiva per € 5,62 miliardi, il 13% in meno rispetto ai primi 9 mesi del 2021, mentre la Raccolta Netta Gestita ha raggiunto € 4,23 miliardi, in calo del 9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I Crediti Erogati nel corso del periodo ammontano a € 2,88 miliardi, in linea con lo scorso anno. I Premi Assicurativi delle Polizze Protezione, inoltre, hanno raggiunto € 133 milioni in aumento del 12% rispetto allo stesso periodo del 2021. Il numero dei Family Banker al 30 settembre 2022 è pari a 6.018 in crescita del 4%, mentre il totale dei Clienti bancari si attesta a 1.662.000, il 5% in più rispetto al 31 dicembre 2021.