Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.616,04
    -294,33 (-0,98%)
     
  • Nasdaq

    12.198,68
    -7,17 (-0,06%)
     
  • Nikkei 225

    26.433,62
    -211,09 (-0,79%)
     
  • EUR/USD

    1,1936
    -0,0034 (-0,29%)
     
  • BTC-EUR

    16.239,31
    +25,95 (+0,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    380,49
    +15,89 (+4,36%)
     
  • HANG SENG

    26.341,49
    -553,19 (-2,06%)
     
  • S&P 500

    3.620,45
    -17,90 (-0,49%)
     

Banca Mps, controvalore recesso, vendita per Hydra ben inferiore a soglia 150 mln

·1 minuto per la lettura
Il logo di Monte dei Paschi di Siena presso una filiale a Roma
Il logo di Monte dei Paschi di Siena presso una filiale a Roma

MILANO (Reuters) - Gli azionisti di Banca Mps, che non hanno concorso alla delibera assembleare di scissione di alcuni attivi nell'ambito dell'operazione Hydra, hanno esercitato il diritto di recesso loro spettante per l'1,36% del capitale e quello di vendita per lo 0,78%.

Il controvalore complessivo dell'esercizio del recesso e del diritto di vendita è di circa 32,6 milioni di euro (20,7 milioni da recesso e 11,9 milioni dal diritto di vendita) in base al prezzo unitario fissato a 1,339 euro.

Il controvalore è quindi nettamente inferiore alla soglia di 150 milioni fissata come condizione sospensiva dell'operazione Hydra.

Dal 23 ottobre al 21 novembre gli azionisti Mps potranno esercitare i diritti di opzione sulle azioni oggetto di recesso o dell'esercizio del diritto di vendita con attribuzione di 1 diritto per ogni azione posseduta. Per ogni 45 diritti di opzione potrà essere acquistata 1 azione oggetto di liquidazione.

Il piano Hydra prevede la scissione di un gruppo di attivi di Mps, tra cui crediti deteriorati per circa 8 miliardi, a favore di Amco, operazione che è destinata a facilitare l'uscita del Tesoro dal capitale ed eventualmente un'aggregazione con un altro istituto. [nL8N1433OV]

(Gianluca Semeraro, in redazione a Milano)