Italia markets close in 1 hour 54 minutes
  • FTSE MIB

    24.612,17
    -9,55 (-0,04%)
     
  • Dow Jones

    34.232,72
    -197,16 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    11.419,62
    -41,87 (-0,37%)
     
  • Nikkei 225

    27.820,40
    +42,50 (+0,15%)
     
  • Petrolio

    82,23
    +2,25 (+2,81%)
     
  • BTC-EUR

    16.295,83
    +138,63 (+0,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    407,86
    -3,36 (-0,82%)
     
  • Oro

    1.804,00
    -5,60 (-0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0566
    +0,0036 (+0,34%)
     
  • S&P 500

    4.050,07
    -21,63 (-0,53%)
     
  • HANG SENG

    19.518,29
    +842,94 (+4,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.959,56
    -18,34 (-0,46%)
     
  • EUR/GBP

    0,8617
    +0,0044 (+0,51%)
     
  • EUR/CHF

    0,9910
    +0,0042 (+0,43%)
     
  • EUR/CAD

    1,4195
    +0,0010 (+0,07%)
     

Banche, in 2021 aumenta spesa gestione c/c per maggiore operatività - Bankitalia

Il logo della Banca D'Italia nella sede centrale nel centro di Milano

MILANO (Reuters) - La spesa per la gestione di un conto corrente è cresciuta nel 2021 principalmente per effetto, nella parte variabile, della maggiore operatività della clientela dopo la contrazione osservata nel 2020 soprattutto presso gli sportelli.

È quanto emerge dall'indagine condotta da Banca d'Italia su oltre 13.000 conti correnti bancari e 1.000 conti correnti postali, selezionati a partire rispettivamente da 601 sportelli bancari e 50 sportelli postali. Il dato dei conti bancari include circa 950 conti on line non riferibili a sportelli.

L'anno scorso la spesa per un conto corrente è cresciuta di 3,8 euro a 94,7 euro, aumento dovuto per il 73,4% alle spese fisse, tra cui l'apporto più significativo è dato dall'emissione e dalla gestione delle carte di pagamento, e per la restante parte a quelle variabili.

Cresce anche la spesa per i conti correnti on line da 21,5 a 24,3 euro a causa dei canoni di base e di una maggiore operatività, mentre per i conti postali l'incremento è da 53 a 58 euro, anche in questo caso per la maggiore operatività dei correntisti.

La commissione per la messa a disposizione dei fondi applicata nei contratti di apertura di credito in conto corrente è risultata in lieve flessione, dall'1,8% all'1,7% del credito accordato, mentre quella unitaria di istruttoria veloce su sconfinamenti e scoperti, è diminuita da 18,9 a 16,9 euro.

(Gianluca Semeraro, editing Sabina Suzzi)