Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.441,79
    -201,87 (-1,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Banche, Abi: tassi nuovi mutui maggio salgono a 1,93%, top da 2019

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 giu. (askanews) - Ancor prima che arrivi il contraccolpo degli aumenti dei tassi decisi dalla Bce, a maggio i tassi sui nuovi mutui alle famiglie in Italia sono risaliti ai livelli del febbraio del 2019, segnando l'1,93%, a fronte dell'1,81% del mese precedente. Il dato, indicato dall'Abi nel suo rapporto mensile, resta a valori che corrispondono a condizioni di finanziamento molto favorevoli, ed è notevolmente più basso rispetto ai precedenti storici.

Guardando agli ultimi 12 mesi il livello più basso era stato toccato nel settembre del 2021, quando i nuovi mutui per l'acquisto di casa vedevano i tassi all'1,39%. Ma allargando lo sguardo, prima della crisi finanziaria, iniziata nel settembre del 2007, questa voce si attestava al 5,72% in Italia.

Va peraltro rilevato che negli ultimi anni è costantemente aumentata la quota di mutui a tasso fisso. E questo in qualche modo "immunizza" le famiglie titolari dai futuri rialzi che potranno verificarsi.

La scorsa settimana la Bce ha deciso di aumentare i tassi di riferimento a scadenza programmata, di 25 punti base a luglio e di nuovo a settembre, per un valore ancora da stabilire, che potrebbe toccare 50 punti base. I tassi di riferimento che decide per l'intera eurozona, quindi anche per l'Italia, vengono da una lunga fase in cui sono stati ai minimi storici: sulle principali operazioni di rifinanziamento sono a zero dal marzo del 2016.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli