Italia markets closed
  • FTSE MIB

    19.285,41
    +208,46 (+1,09%)
     
  • Dow Jones

    28.335,57
    -28,09 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.548,28
    +42,28 (+0,37%)
     
  • Nikkei 225

    23.516,59
    +42,32 (+0,18%)
     
  • Petrolio

    39,78
    -0,86 (-2,12%)
     
  • BTC-EUR

    11.037,76
    +166,03 (+1,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    260,05
    -1,40 (-0,54%)
     
  • Oro

    1.903,40
    -1,20 (-0,06%)
     
  • EUR/USD

    1,1868
    +0,0042 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    3.465,39
    +11,90 (+0,34%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,65 (+0,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.198,86
    +27,45 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,9096
    +0,0063 (+0,69%)
     
  • EUR/CHF

    1,0723
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,5567
    +0,0044 (+0,28%)
     

Banche, Bankitalia: prestiti Bce, nuove misure per coronavirus

Glv
·2 minuti per la lettura

Roma, 20 mag. (askanews) - Per i prestiti bancari a garanzia delle operazioni di finanziamento con l'Eurosistema arrivano le misure adottate dalla Banca d'Italia in risposta all'emergenza coronavirus. Lo comunica Via Nazionale, sottolineando che, "in seguito alle misure di allentamento dei criteri di idoneit delle garanzie adottate il 7 aprile in risposta alla crisi economica e finanziaria causata dalla pandemia, il consiglio direttivo della Bce ha approvato la prima serie di misure di ampliamento dello schema temporaneo della Banca d'Italia relativo ai prestiti bancari aggiuntivi (Additional credit claims, Acc)". Le misure introdotte "mirano a supportare il credito alle piccole e medie imprese e a favorire l'accesso delle banche italiane alla liquidit offerta dall'Eurosistema". Potranno essere conferiti in garanzia "i prestiti assistiti dalle garanzie introdotte dal decreto liquidit per far fronte all'emergenza Covid-19 rilasciate da Sace e dal Fondo per le Pmi. Lo scarto di garanzia applicato a ciascun prestito terr conto sia del rating del garante, per la percentuale di copertura della garanzia sull'importo complessivo del prestito, sia del rating del debitore (se idoneo e disponibile) per la parte non garantita". Via libera anche per i "prestiti erogati alle imprese per i cui debitori disponibile solo la valutazione statistica, priva cio dell'analisi qualitativa, prodotta dal sistema interno della Banca d'Italia di valutazione della qualit creditizia (Icas), anche se singolarmente conferiti in garanzia (finora queste valutazioni erano usate solo per i prestiti conferiti all'interno dei portafogli di crediti alle imprese)". Potranno essere conferiti poi "i prestiti all'interno dei portafogli di crediti alle imprese, a prescindere dalla probabilit di insolvenza (Pd) attribuita al debitore (viene, pertanto, eliminato il limite di Pd massima, attualmente pari al 10%)" e i prestiti erogati "sotto forma di factoring pro solvendo, e non solo di factoring pro soluto come finora possibile, sia nello schema ordinario sia in quello temporaneo degli Acc". "Resta fermo - aggiunge Via Nazionale - che possono essere conferiti in garanzia solo i prestiti performing sia all'atto del conferimento che durante tutta la durata dello stesso". Le nuove entreranno in vigore il 25 maggio e saranno applicate fino a settembre 2021. Entro questa data, il consiglio direttivo della Bce valuter la loro proroga per assicurare un'adeguata disponibilit di garanzie per le controparti, anche considerando che attualmente previsto che gli schemi Acc nazionali restino in vigore fino a marzo 2024.