Italia markets open in 2 hours 33 minutes
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.374,60
    +209,01 (+0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1908
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    15.741,97
    -285,00 (-1,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    370,77
    +1,02 (+0,27%)
     
  • HANG SENG

    26.746,67
    +158,47 (+0,60%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     

Banche, Campa (Eba): manager diano buon esempio su gestione rischi

Voz
·2 minuto per la lettura

Roma, 10 nov. (askanews) - Nelle banche è necessario adottare "strutture e culture solide e appropriate sulla gestione dei rischi", che includano una serie di requisiti irrinunciabili tra cui la responsabilità dei massimi dirigenti nell'indicare chiaramente valori e aspettative e "con i manager che diano il buon esempio e controllino e aggiustino nel modo più appropriato" le pratiche dell'istituzione. Lo ha affermato José Manuel Campa, presidente dell'Eba, l'autorità bancaria europea, nel suo intervento alla 17esima Conferenza internazionale professionale sulla buona governance. Buona governance, che secondo il numero uno ell'Eba, oltre a una appropriata gestione del rischio, richiede diversità nella composizione dei Cda, anche riguardo al genere. Anzi, "diversità e parità di accesso dovrebbero essere presenti a tutti i livelli dell'organizzazione". E per questo l'Eba fornirà nuove linee guida su come le banche debbano attuare politiche di remunerazione "gender-neutral", ha detto. Tra due anni l'istituzione elaborerà un rapporto per monitorare questi sviluppi. Tornando ai requisiti minimi necessari sulla gestione del rischio, Campa ha citato la necessità che tutti gli addetti con ruoli rilevanti devono essere pienamente informati dei valori, della propensione al rischio e della capacità di assumerne dell'istituzione per cui operano. E' altresì necessaria una chiara comunicazione con stili gestionali "democratici" che consentano effettivi dibattiti nei processi decisionali e atteggiamenti critici nell'organizzazione. Infine, serve chiarezza sui criteri in base ai quali si premiano con bonus le performance positive e si penalizzano negligenze o cattive condotte. "Una buona governance è fondamentale per risultati positivi e per questo dovrebbe essere sempre una priorità per regolatori e autorità di Vigilanza". Secondo il presidente dell'Eba "le side attuali che spaziano dall'emergenza pandemica, all'accelerazione della digitalizzazione, ai cambiamenti ai modelli di business e l'emergere di nuovi rischi, richiedono costantemente di rivedere e aggiornare gestione dei rischi e altri aspetti del managment".