Italia Markets open in 8 hrs 38 mins

Banche, Casini: in commissione sta emergendo rete complicità

Rbr

Roma, 29 ott. (askanews) - "Una rete di complicità fatta di offerte di impiego e consulenze. Dirigenti controllori di Bankitalia passati in corsa ai vertici delle banche controllate. Quel che sta già emergendo non è un bello spettacolo". Questa la denuncia del presidente della commissione di inchiesta sulle banche, Pier Ferdinando Casini che in una intervista a Repubblica spiega come "la commissione d'inchiesta che presiedo non guarderà in faccia nessuno, deve essere chiaro, non rispetterà santuari. Ma i processi e le attribuzioni delle responsabilità penali, in uno stato di diritto, si fanno nei tribunali e non nelle aule parlamentari".

Dobbiamo capire - ha detto - "se la vigilanza ha funzionato bene, se ci sono state omissioni o ritardi, se il risparmio è stato tutelato con interventi idonei. Di materiale, a cominciare dalle venete, ne sta emergendo parecchio".

Quanto alla posizione espressa da Renzi, segretario del Pd, sul governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, e sulla vigilanza Casini spiega che "al di là delle chiacchiere, mi sembra che i colleghi del Pd stiano lavorando senza riserve mentali o zone d'ombra da salvaguardare, non mi sembra siano animati da livore particolare. Il tema Banca d'Italia e tutte le procedure di nomina connesse, poi, non sono un tema che riguarda la commissione".