Italia markets closed
  • FTSE MIB

    17.943,11
    +70,83 (+0,40%)
     
  • Dow Jones

    26.501,60
    -157,51 (-0,59%)
     
  • Nasdaq

    10.911,59
    -274,00 (-2,45%)
     
  • Nikkei 225

    22.977,13
    -354,81 (-1,52%)
     
  • Petrolio

    35,72
    -0,45 (-1,24%)
     
  • BTC-EUR

    11.620,71
    +232,85 (+2,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    265,42
    +1,78 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.878,80
    +10,80 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1650
    -0,0029 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.269,96
    -40,15 (-1,21%)
     
  • HANG SENG

    24.107,42
    -479,18 (-1,95%)
     
  • Euro Stoxx 50

    2.958,21
    -1,82 (-0,06%)
     
  • EUR/GBP

    0,8992
    -0,0040 (-0,44%)
     
  • EUR/CHF

    1,0672
    -0,0013 (-0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5515
    -0,0035 (-0,23%)
     

Banche: Credit Suisse riavvia copertura su Intesa, per UniCredit scatta bocciatura a neutral

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Due big bank italiane come Intesa Sanpaolo e UniCredit sotto la lente d'ingrandimento di Credit Suisse. Nel report odierno la banca svizzera ha riavviato la copertura con rating outperfom e con prezzo obiettivo di 2,5 euro per la banca guidata da Carlo Messina, mentre è scattata la bocciatura per il gruppo di piazza Gae Aulenti. "Nel breve termine, riteniamo che Intesa Sanpaolo sia in una buona posizione per estrarre ulteriori sinergie dall'acquisizione di Ubi Banca, e la sua solida posizione di capitale dovrebbe supportare un parziale recupero del dividendo nel 2021, che dovrebbe tradursi in un rendimento a due cifre", spiegano gli esperti secondo i quali nel lungo termine, il mix di attività dovrebbero lasciarla in una posizione migliore per fronteggiare un contesto di tassi bassi più a lungo nell'Eurozona. Downgrade, invece, per UniCredit: Credit Suisse taglia il rating da outperform a neutral, con target price di 9,5 euro. "Continuiamo a considerare UniCredit una banca ben gestita con un forte bilancio e una gestione dei costi disciplinata. Tuttavia, vediamo un potenziale relativamente limitato per rialzo a breve termine delle stime di consenso sia sul conto economico che sui ritorni di capitale per il 2020 e e il 2021", aggiungono da Credit Suisse.