Italia Markets closed

Banche e industriali euforici tra Bce e dazi, Ftse Mib rivede quota 22mila

Titta Ferraro

Strappo al rialzo di Piazza Affari con banche e industriali in prima fila in attesa di novità dal vertice di Washington tra Usa e Cina. Il Ftse Mib segna un progresso di oltre l'1% con quotazioni tornate sopra la soglia dei 22 mila punti. A dare slancio all'indice milanese è anche il rally dei Btp in scia al rumor circa le intenzioni della Bce di comprare meno Bund tedeschi nel corso del QE piuttosto che cambiare la regola del capital key che impone di acquistare titoli di Stato in base alla quota detenuta dai singoli nell’azionariato Bce. Con le attuali norme, rimarca l'agenzia Reuters, il rischio è che tra poco più di un anno, con le regole attuali, la Bce raggiungerà limite acquisto Bund tedeschi.

Sul parterre milanese rialzi di oltre +35 per Unicredit e UBI Banca tra le banche. Meglio ancora fanno alcuni industriali con +4,48% leonardo, oltre +5% STm e +3,42% CNH.