Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,53 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,35 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,29 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.871,78
    +324,80 (+1,14%)
     
  • Petrolio

    88,78
    -3,31 (-3,59%)
     
  • BTC-EUR

    23.610,21
    -822,44 (-3,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    571,40
    +0,11 (+0,02%)
     
  • Oro

    1.796,60
    -18,90 (-1,04%)
     
  • EUR/USD

    1,0203
    -0,0054 (-0,53%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.040,86
    -134,76 (-0,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.780,81
    +4,00 (+0,11%)
     
  • EUR/GBP

    0,8450
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    0,9639
    -0,0016 (-0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,3156
    +0,0055 (+0,42%)
     

Banche ed energetici spingono Piazza Affari

(Adnkronos) - Avvio di settimana positivo, anche se lontano dai massimi intraday, per il listino di Piazza Affari. Dopo l’aggiornamento in calendario domani sull’inflazione di Eurolandia, mercoledì l’appuntamento è con l’intervento di Mario Draghi alle Camere e giovedì sarà la volta della Banca centrale europea, che dovrebbe mettere in campo un rialzo dei tassi di un quarto di punto (il primo dal 2011).

Due i comparti che hanno permesso al Ftse Mib si salire dell’1,13% a 21.169,12 punti: quello bancario (Intesa Sanpaolo ha segnato un +2,57%, Mediobanca un +2,42%, Banco Bpm un +3,15% e UniCredit un +1,66%) e quello energetico (+4,06% di Tenaris e +1,62% di Eni). Del rally del petrolio, che ha iniziato la settimana con un +4,5% a 105,7 dollari al barile, non ha potuto approfittare, sempre a causa dell’aumento iper-diluitivo, Saipem (-7,07%).

Bene anche gli industriali con il +2,49% di Stellantis,che ha siglato un accordo con Dongfeng Motor per l’eventuale acquisizione delle azioni Stla detenute (99,2 milioni, 3,16% del capitale), ed il +1,76% di Prysmian, spinta dall'aggiudicazione di due commesse da circa 250 milioni di euro.

Nel comparto delle aziende di pubblica utilità, chiusura sopra la parità per A2A (+0,34%) ed Hera (+0,37%) mentre Enel ha segnato un -1,82% nel giorno della distribuzione della cedola. Le tensioni in arrivo da Roma ha fatto salire lo spread Btp-Bund di quasi il 3% a 223 punti base. (in collaborazione con Money.it )

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli