Italia Markets close in 2 hrs 57 mins

Banche, Enria: creati margini anti Covid ora faro su risk managment

Voz
·1 minuto per la lettura

Roma, 9 nov. (askanews) - Nella crisi pandemica la Vigilanza sulle banche in Europa ha dato per la prima volta una risposta unitaria e "secondo i nostri economisti la sua interazione con le misure monetaria ha avuto un ruolo molto positivo nell'evitare una stretta sul credito bancario". Lo ha rivendicato il presidente del Consiglio di Vigilanza sulle banche della Bce, Andrea Enria intervenendo ad un webminar del Peterson Institute for International Economics. "Fondamentalmente - ha detto - abbiamo cercato di creare margini per la crisi usando flessibilità" con il congelamento momentaneo del pagamento di dividendi "e di preservare i patrimoni per assorbire le perdite" potenziali future. Enria ha poi elencato i passi da portare avanti su vari fronti aperti: sulla crisi pandemica bisogna, primo, proseguire con "le pressione per una gestione dei rischi appropiata", secondo, puntare a "un percorso verso la normalizzazione con adeguata flessibilità" e, terzo, procedere nella "preparazione ai rischi di ricadute sulla qualità degli attivi bancari". Sul versante della bassa redditività delle banche la Vigilanza intende "incoraggiare i modelli di business sostenibili" e "accompagnare le aggregazioni, ove "ben organizzate e sostenibili". Infine, sul versante dell'Unione bancaria, per quanto la concerne la Vigilanza Bce intende incentivare l'uso di garanzie intragruppo anche su scala transnazionale e sostenere il completamento dell'Unione bancaria stessa.