Italia markets open in 1 hour 55 minutes
  • Dow Jones

    32.832,54
    +29,07 (+0,09%)
     
  • Nasdaq

    12.644,46
    -13,10 (-0,10%)
     
  • Nikkei 225

    27.976,96
    -272,28 (-0,96%)
     
  • EUR/USD

    1,0197
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    23.432,34
    +370,41 (+1,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    557,86
    +14,98 (+2,76%)
     
  • HANG SENG

    20.228,71
    +182,94 (+0,91%)
     
  • S&P 500

    4.140,06
    -5,13 (-0,12%)
     

Banche, Enria prospetta ricalcoli dei dividendi da scenari avversi

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 giu. (askanews) - La Vigilanza bancaria della Bce torna a puntare i riflettori sui dividendi delle banche, facendo presagire possibili strette. "Nell'area euro non possiamo escludere la possibilità di scenari più avversi su crescita economica inflazione, con l'introduzione di nuove sanzioni o di sanzioni più dure nei settori dell'energia e delle materie prime, e di possibili ritorsioni da parte della Russia", ha affermato il presidente del comitato di vigilanza bancaria, Andrea Enria nel corso di una audizione al Parlamento europeo.

E a fronte di questi sviluppi "proporremo alle banche di ricalcolare i loro previsti livelli patrimoniali in scenari avversi e di usare il ricalcolo - ha specificato - per i piani di distribuzione degli utili". Ovvero per stabilire i dividendi.

Il tutto a fronte di un quadro che, tuttavia, al momento appare decisamente positivo per il settore bancario. "Il graduale aumento dei tassi di interesse porta benefici alle banche nel loro complesso. Nel primo trimestre l'aumento dei rendimenti, assieme alla continua crescita dei prestiti ha supportato livelli positivi di introiti da tassi. Inoltre - ha proseguito Enria - le entrate nette da commissioni e tassi e dei risultati di trading sono stati solidi, portando a tendenze positive su gli utili operativi che hanno superato gli aumenti delle spese e favorito miglioramenti dell'efficienza sui costi".

Ne risulta che "molte banche hanno continuato a registrare utili e anche le poche che hanno ampie esposizioni dirette alla Russia hanno evitato di finire in perdita. In più - ha continuato il capod ella vigilanza della Bce - i continui progressi compiuti sul retaggio di crediti deteriorati (Npl) ha migliorato la resilienza delle banche".

Il contesto però "è caratterizzato da accresciuta volatilità e minori valutazioni dei titoli, dato che i mercati anticipano che la redditività e la qualità degli asset le banche potrebbero essere intaccati da sviluppi macroeconomici avversi".

Gli accresciuto rischi derivanti dall'esposizione alla Russia e ad altri paesi coinvolti direttamente nel conflitto, assieme all'indebolimento delle prospettive di crescita, "hanno già portato a revisioni al rialzo degli accantonamenti" in vista di perdite. In più, secondo Enria le possibili ricadute sulla qualità degli attivi da una uscita disordinata dal contesto di bassi tassi potrebbe inficiare i benefici derivanti dagli aumenti dei tassi stessi, "specialmente nel settore dei mutui e in quelli ad alta leva o sensibili ai prezzi di energia e materie prime".

Enria ha infine elencato quelle che sono le priorità per la vigilanza bancaria. Assicurarsi che le banche escano dalla "pandemia" solide, focalizzandosi sui meccanismi di controllo dei rischi. Monitorare i rischi che dovessero emergere, come l'esposizione degli istituti ai prestiti a leva, ai settori ad alto rendimento e alle istituzioni finanziarie non bancarie. Necessità di accelerare la "transizione verde". Infine, intensificazione della vigilanza sulla gestione dei rischi sull'information technology, le attività esternalizzate e la dipendenza su terze parti fornitrici di servizi di IT.

Inoltre "siamo impegnati a sostenere la resilienza e la sostenibilità dei modelli di business delle banche e incoraggiando le banche a intervenire in maniera persistente sulle lacune nelle loro strategie di trasformazione digitale". Peraltro su quest'ultimo aspetto si sta portando avanti una indagine presso le stesse banche, così come analisi ad hoc sull'efficienza e la "diversità" nei Consigli di amministrazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli