Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.178,80
    +171,40 (+0,78%)
     
  • Dow Jones

    30.218,26
    +248,74 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    12.464,23
    +87,05 (+0,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    46,09
    +0,45 (+0,99%)
     
  • BTC-EUR

    15.688,06
    -27,71 (-0,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    365,19
    -14,05 (-3,71%)
     
  • Oro

    1.842,00
    +0,90 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,2127
    -0,0022 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    3.699,12
    +32,40 (+0,88%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.539,27
    +22,17 (+0,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,9019
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5490
    -0,0127 (-0,81%)
     

Banche, Enria: riesame raccomandazioni dividendi dopo 10 dicembre

Voz
·1 minuto per la lettura

Roma, 27 ott. (askanews) - Alla luce dell'elevata incertezza che grava sul quadro macroeconomico la Vigilanza della Bce sulle banche riesaminerà le sue raccomandazioni sui dividendi "solo dopo la pubblicazione delle nuove previsioni macroeconomiche della Bce il 10 dicembre". Lo ha riferito il presidente del Meccanismo unico di Vigilanza, Andrea Enria rispondendo ad una domanda durante una audizione al parlamento europeo. "Prenderemo le nostre decisioni solo quando avremo maggiore visibilità sugli sviluppi macroeconomici", ha spiegato. "Ci siamo impegnati a rivedere la raccomandazione a dicembre. Al momento quello che vediamo" è che generalmente i titolari di prestiti bancari "hanno ripreso i pagamenti e solo una frazione è in affanno". In termini più generali e macroeconomici "sembra di essere nella parte centrale dello scenario previsionale, che vede il settore bancario mantenere la sua resilienza". Tuttavia, con il nuovo aumento dei contagi da Covid "la situazione si sta deteriorando il che significa - ha avvertito Enria - che l'incertezza è piuttosto alta. Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di riesaminare la raccomandazione solo dopo previsioni macroeconomiche della Bce, che sono attese il 10 dicembre", in occasione dell'ultimo Consiglio direttivo monetario dell'anno.