Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.429,41
    -147,10 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    33.800,60
    +297,03 (+0,89%)
     
  • Nasdaq

    13.900,19
    +70,88 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    29.768,06
    +59,08 (+0,20%)
     
  • Petrolio

    59,34
    -0,26 (-0,44%)
     
  • BTC-EUR

    50.785,69
    +1.308,75 (+2,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,89
    +8,34 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.744,10
    -14,10 (-0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1905
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    4.128,80
    +31,63 (+0,77%)
     
  • HANG SENG

    28.698,80
    -309,27 (-1,07%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.978,84
    +1,01 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8679
    +0,0004 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1001
    -0,0011 (-0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4906
    -0,0057 (-0,38%)
     

Banche europee boom a febbraio, tra asset vincenti classifica Deutsche Bank. Occhio alle top pick di Credit Suisse

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Sembra essere proprio arrivato il rally delle banche: lo confermano i numeri, in particolare la classifica degli asset vincenti e perdenti stilata da Jim Reid, strategist e managing director di Deutsche Bank. Tra gli asset che hanno fatto meglio sia a febbraio che dall'inizio del 2021 c'è il sottoindice delle banche dello Stoxx 600 (indice di riferimento dell'azionario europeo). Il sottoindice è balzato a febbraio del 15,8%, sulla scia del recente aumento dei tassi dei Treasuries e dei rendimenti di altri titoli di stato, avvenuto con il reflation trade, e a fronte del +2,5% dello Stoxx 600. Ieri, nel report dedicato alle banche europee "FY20 wrap: Is this time different? Banks are finally seeing earnings upgrades", ovvero "Questa volta è diverso? Le banche stanno finalmente assistendo a una revisione al rialzo degli utili", gli strategist di Credit Suisse hanno confermato che "i (loro) titoli top pick sono BNP, ING, Intesa anPaolo e Lloyd’s, grazie al 'quality reflation' trade". In particolare, si legge nella nota, "il settore bancario è visto fare meglio di altri grazie all'aumento dei rendimenti dei bond e delle aspettative sull'inflazione".